lunedì 20 gennaio 2020

RECENSIONE: L'ONDA PERFETTA - FEDERICA ALESSI


Titolo: L’onda perfetta

Serie: The Perfect Wave#1

Autrice: Federica Alessia

Casa Editrice: Self Publishing

Data di pubblicazione:

Pagine: 121

TRAMA:
 Per Kaylee Mason quella a Myrtle Beach è, ufficialmente, una pausa estiva prima del college. In realtà la timida ventenne dalla chioma rosso fuoco lascia il Texas con uno scopo ben diverso: trovare informazioni sulla propria famiglia. Ma ad attenderla non ci sono solo ricerche sui segreti che i suoi genitori le hanno sempre tenuto nascosti. Blake Walker, il surfer professionista più sexy e ambito del South Carolina, si mette sulla strada della ragazza rendendo tutto più complicato – e più eccitante. Fra Kaylee e Blake è subito attrazione fatale ma, oltre al presente dei due giovani, anche il passato delle loro famiglie sembra in qualche modo unirli. Di cosa si tratta? Saprà il loro amore rimanere sulla cresta dell'onda fino alla fine, senza mai affondare sotto il peso delle bugie? Una storia d'amore romantica e travolgente come un'onda dell'oceano.

Cosa Penso:


Ed eccomi qui, con la recensione del primo capitolo della serie The Perfect Wave – “L’onda Perfetta” – di Federica Alessi. Io con questa serie ho fatto un gran casino e, come vi ho accennato nella mia recensione di “Nient’altro che noi” (click sul titolo per la mia recensione), ho letto i romanzi in ordine di sparso, non è una tragedia, ma per evitare piccoli spoiler fastidiosi è meglio rispettare l’ordine di uscita stabilito dall’autrice. 
Personalmente il mio preferito dell’intera serie è stato il terzo ed ultimo libro, “Nient’altro che noi”, ma anche questo non mi è affatto dispiaciuto ed è stata un ottima compagnia.
Federica Alessi tra queste pagine ci racconta, attraverso il punto di vista alternato dei due protagonisti, la storia di Kaylee Mason e Blake Walker.
Kaylee è una ventunenne texana che era solo una bambina in fasce quando ha perso la sua mamma, da allora vive con il padre che adora e che ha riempito la sua vita di amore e affetto, ma Kaylee non ha alcun ricordo della donna che l’ha messa al mondo e suo padre non le ha mai parlato di lei, perché ricordare il grande amore della sua vita è una ferita, che a distanza di anni, continua a sanguinare dolorosamente. Ma Kaylee vuole sapere. Vuole conoscere le sue origini ed inoltre è convinta che suo padre le nasconda dei segreti che non vuole condividere e, per questo, parte per Mirtle Beach, il luogo da cui vengono i suoi genitori, per una vacanza estiva prima che ricomincino le lezioni al college.

giovedì 16 gennaio 2020

RECENSIONE: NUMBER 9 - ALESSIA D'AMBROSIO


Titolo: Number 8

Serie: After Match#1

Autrice: Alessia D’Ambrosio

Casa Editrice: Self-Publishing

Data do pubblicazione: 12/06/2019 

Pagine: 296

TRAMA:
"Speravo fosse un ricordo morto e sepolto, rintanato solo nel fondo della mia coscienza, invece, è tornato a galla prepotente e arrogante. Perché è così che succede: gli errori si pagano, ma non c’è modo di saldarne il debito. In questo caso, in senso letterale.”
Il Numero 9 nel rugby è il giocatore con la migliore visione del gioco, quello che tiene il controllo. La mia vita è come una continua partita. Amo l’ordine, avere tutto sott’occhio, mi piace la perfezione. C’è solo una macchia nel mio passato. Speravo che con il tempo fosse finito nel dimenticatoio, ma Jeanine, la mia ex, ha deciso di rovinarmi e di raccontare a tutti quello che ho fatto. E poi c’è lei, Miss Wiler, una giornalista ficcanaso che si è messa in testa di rovinarmi. Se lo può scordare!

Mi chiamo Scott Wilson e, al momento… sono nella merda!

Cosa Penso: 

Ci sono due tipi d’amore: quelli che si creano nel tempo, che nascono piano e si scoprono con naturalezza e quelli che ti scoppiano in faccia all’improvviso, quando meno te l’aspetti. Questo è successo a noi, non
cercavamo nulla e abbiamo trovato un mondo.
Ho un sacco di recensioni arretrate da pubblicare, durante le feste di Natale ho letto tantissimo e ora devo ritagliarmi il tempo necessario per pubblicarle tutte, anche se alcune le ho già pronte sul mio quadernino e devo solo trovare il tempo per batterle sul computer, altre invece non le ho ancora scritte, ma con calma ci arriveremo.

Oggi vi voglio parlare di uno degli ultimi libri che ho letto nel 2019 e che mi è piaciuto talmente tanto da aggiudicarsi addirittura un posticino nelle letture più belle dell’anno appena passato. Sto parlando del secondo romanzo della serie After Match di Alessia D’Ambrosio, “Number 9”. Del resto dopo aver amato tanto il primo capitolo della serie – “Number8” (click sul titolo per la mia recensione) non potevo proprio lasciarmi sfuggire il secondo libro e conoscere meglio Scott Wilson, uno dei due fratelli minori di Daniel, è diventata una necessità impellente e bruciante.
A raccontarci la sua storia è lo stesso Scott che apre il suo cuore facendo capitolare stuoli di lettrici ai suoi piedi.
Anche Scott, proprio come il suo fratello più grande, gioca nei Saracens e sogna la Nazionale inglese. Lui è il numero nove e il suo ruolo gli impone di avere la visione migliore del gioco, per avere sempre tutto sotto stretto controllo e questo lo rende un giocatore estremamente preciso e concentrato, ma anche nella vita Scott Wilson è proprio così: un manico del controllo.
Metodico.
Ordinato.
Perfetto.

giovedì 9 gennaio 2020

RECENSIONE: NUMBER 8 - ALESSIA D'AMBROSIO


Titolo: Number 8

Serie: After Match#1

Autrice: Alessia D’Ambrosio

Casa Editrice: Self-Publishing

Data do pubblicazione: 12/06/2019 

Pagine: 296

TRAMA:
“Non mi interessa l’amore, ho cose più importanti a cui pensare e non posso permettermi distrazioni. Devo entrare nella nazionale inglese di rugby e vincere il Mondiale. Questa è l’unica cosa importante per me. E non c’è proprio niente di confuso. Mi alleno, sudo, gioco, vinco. Semplice”.
Nel rugby, ogni giocatore ha un numero che definisce il proprio ruolo. Tranne l’otto, lui è semplicemente il Numero 8. Questa è la mia fede, la mia sola religione. Amo il rugby più della mia stessa vita e ho sete di vittoria e di riscatto.
Ho solo un piccolo problema: Lei, con i suoi due occhi azzurri e il sorriso più ingenuo mai visto sulla faccia della terra. In un secondo ha preso le mie convinzioni, le mie certezze e tutta la mia determinazione, poi, sotto il mio sguardo impotente, gli ha dato fuoco. Mi ripeto spesso che devo darmi una scrollata e andare avanti ma lei, Lucy Collins, mi conquista e mi trascina fuori rotta.
Il mio nome è Daniel Wilson, sono il Numero 8 dei Saracens e non ho alcuna intenzione di farmi schiacciare da una ragazzina.

 Cosa Penso:

Non tutte le persone sanno sognare. Non tutti sono disposti al sacrificio. Solo chi ha chiaro cosa vuole e chi intende diventare ha paura di perdere, tutti gli altri dormono sogni tranquilli, perché credono di avere tutto e invece non hanno niente. 
Io, Francesca amministratrice del blog camminando tra le pagine sono stata una cretina.
Eh sì, sono una persona con un forte senso di auto-critica e quando mi comporto da sciocca lo ammetto con assoluta onesta e con “Number 8” primo capitolo della serie After Match di Alessia D’Ambrosio è proprio così che mi sono comportata.
Dovete sapere che ho comprato questo romanzo la scorsa estate, se non ricordo male era appena stato pubblicato, e l’ho iniziato subito per poi abbandonarlo dopo una manciata di pagine, del tutto certa che non mi sarebbe piaciuto. A mia discolpa posso dire che quando l’ho iniziato ero sotto l’effetto di un pesante blocco del lettore, dove nessun libro sembrava riuscire a tirarmi fuori dal mio tunnel  cupo e triste senza letture. Ho iniziato e poi mollato decine di romanzi e anche “Number 8” ha subito lo stesso triste destino; accantonato a tempo indeterminato. Ora so che è stato stupido non continuare le lettura perché sarebbe riuscito a liberarmi da mio blocco da lettura. 
Quella che ci racconta l’autrice principalmente tramite il punto di vista del protagonista maschile è quella di Daniel Wilson, numero 8 dei Saracens – una famosissima squadra di rugby inglese – che da tutta la vita sogna di entrare nella nazionale.
Da quando ha stretto per la prima volta la palla ovale tra le mani, Daniel, si allena per raggiungere il suo sogno.
Determinato.
Risoluto.

martedì 31 dicembre 2019

BEST BOOK-BOYFRIENDS 2019



Buongiorno meraviglie,
eccoci qui con l’ultimo post del 2019, nonché il mio post preferito dell’anno.
Come tradizione oggi sono qui con un post tutto in rosa, pensato unicamente per le ragazze che mi seguono. Dopo la lista dei libri migliori dell’anno che ho postato ieri e che potete trovare quicome sempre concludo l’anno con il post dedicato ai ragazzi di carta
I così detti book-boyfriends, che ci fanno sbavare, sognare, e perdere battiti al nostro cuore romantico  ad ogni romanzo. 
So che lo ripeto ogni volta, ma io quando si tratta di libri ho la cotta facile, ad ogni romanzo mi innamoro di un nuovo personaggio, che immancabilmente, si aggiunge alla lista dei book boy friends migliori di sempre. 
Quest’anno ho letto molto meno degli altri anni, ho concluso l'anno con 103 libri, non che siamo pochi anche perchè, credo, di essermi innamorata almeno una settantina di volte, è stata davvero dura, ma ho deciso di selezionare i migliori dieci, ovvero quelli che mi hanno fatto sognare maggiormente e dei quali ogni tanto vado a rileggere le più belle citazioni, che mi fanno partire brividi bollenti che corrono lungo la colonna vertebrale. 
Quindi bando alle ciance e via con la carrellata, ma prima di partire sottolineo che non sono in ordine di gradimento perché sarebbe stato ancora più difficile stilare una lista, ma se siete curiose continuate a leggere e mi raccomando non sbavate sulle vostre tastiere

lunedì 30 dicembre 2019

BEST BOOK OF 2019


Buongiorno splendori,
come ogni anno sono qui con uno dei post che più amo scrivere e postare, ovvero la mia  lista con le migliori letture dell’anno che sta giungendo al termine. Come probabilmente molti di voi sapranno, le liste di fine anno sono una mia grande passione e non vedo l’ora che arrivi questo momento per leggere quelle delle altre blogger e per stilare la mia e... finalmente eccoci qui!!!
  Proprio come gli ultimi tre anni a questa parte barerò senza ritegno, perché è semplicemente impossibile per me scegliere solo 10 libri tra tutti quelli che ho letto quest’anno e quindi, proprio come l’anno scorso e quello prima ancora, creerò  diverse top 5; una per ogni genere letterario che amo, new adult, paranormal romance, contemporary romance per adulti e ultime, ma non per importanze, le autrici italiane e infine la mia serie preferita dell’anno per un totale di 20 libri+ una serie
Quest'anno ho tolto la categoria degli young adult siccome non ne ho letti, ma anche quest'anno ho barato parecchio, perché i libri sono molti più di 10, ma non commette l’errore di pensare che sia stato più semplice scegliere quali romanzi inserire è stato arduo, complicato e ho scritto e riscritto la lista innumerevoli volte. Ma ora bando alle ciance e partiamo con la carrellata di letture. 

domenica 29 dicembre 2019

RECENSIONE: NIENT'ALTRO CHE NOI - FEDERICA ALESSI


Titolo: Nient’altro che noi

Serie: The Perfect Wave#3

Autorice: Federica Alessia

Casa Editrice: Self Publishing

Data di pubblicazione: Novembre 2019

Pagine: 212
TRAMA:
L'amicizia fra Josh ed Emily dura da tutta la vita, ma crescendo qualcosa è cambiato. Josh, con la sua bellezza sfacciata e i modi da latin lover, da quando sono entrambi al college cerca di evitarla in ogni modo possibile, come se avesse dimenticato tutto ciò che di speciale c'era tra loro.
Emily non riesce ad accettare il fatto che il suo migliore amico l'abbia abbandonata, ma ha promesso a se stessa di preservare il proprio cuore e di obbligarsi a voltare pagina.
Quando Emily mostra interesse nei confronti di un altro ragazzo, però, Josh si scopre disposto a tutto pur di riaverla nella sua vita... anche ad accettare una stupida scommessa.
Josh dovrà impegnarsi molto per rimediare a tutti gli errori del passato e convincere Emily della sua sincerità, e lei dovrà imparare a rimettere insieme i pezzi di una fiducia andata in frantumi, cercando di ritrovare il suo vecchio migliore amico dietro quegli occhi color acciaio che le fanno tremare le ginocchia.
Vale la pena di correre il rischio e di giocarsi il cuore in memoria di qualcosa che, per quanto speciale, ormai fa parte del passato?
Cosa Penso: 

Non vedevo Josh da mesi e quando facevo ritorno a casa, per le feste o per le vacanze primaverili, lui faceva sempre il possibile per evitarmi nonostante frequentassimo lo stesso college. E la sua indifferenza nei miei confronti era ogni volta un colpo al cuore. Eravamo nati e cresciuti insieme grazie ai nostri genitori che erano amici, avevamo condiviso ginocchia sbucciate e zucchero filato ma da tempo sembrava che lui avesse trovato altri amici e che io non fossi più importante per lui come lo ero un tempo. Mi mancava la sua amicizia anche se non lo davo a vedere. Mi mancava lui. 
Nient’altro che noi” è il terzo capitolo della serie The Perfect Wave di Federica Alessi, un romanzo che ho adorato follemente e che mi ha tenuto compagnia in questi ultimi giorni dell’anno.
Devo ammettere che ho fatto un bel casino con questa serie, ho letto i romanzi in ordine sparso e non ho rispettato l’ordine di uscita, ho letto per primo il secondo capitolo ( "Altre mille volte")poi il terzo e non ho ancora letto il primo ("L'onda perfetta"), che però mi sono già procurata e lo inizierò non appena terminerò la mia attuale lettura.
L’aver fatto confusione con l’ordine dei romanzi, in questo caso, non è una cosa poi così grave; in quanto i libri che compongono la serie sono tutti stand alone e, anche se strettamente legati l’uno all’altro sono perfettamente comprensibile anche presi singolarmente, per fortuna. Ma per evitare piccoli spolier fastidiosi vi consiglio caldamente di cominciare dall’inizio perché solo così si apprezza a pieno tutta la serie completa e nella sua interezza. 
Nonostante tutto ciò però ho amato follemente questo libro.

A raccontarci questa storia sono i due protagonisti che si presentano attraverso il loro punto di vista alternato, loro sono Emily Walker e Josh Riley.
Emily e Josh per tutta la loro infanzia sono stati amici, ma non amici qualunque, ma quelli migliori. Del resto i loro genitori, prima di loro, sono stati amici per la pelle e sono tutt’ora fortemente legati e sembra proprio che il loro destino sia stato scritto nelle stelle.
Quando erano bambini Emily e Josh erano convinti che sarebbe stati amici per tutta la vita, tanto convinti che il piccolo Josh lo aveva anche promesso alla sua Ems, ma qualcosa deve essere cambiato, perché al liceo si sono poco alla volta allontanati.
O meglio: Josh si è allontanato.

venerdì 27 dicembre 2019

REVIEW PARTY: NATALE DAI CARTER - VALENTINA FERRARO



Titolo: Natale da Carter

Autore: Valentina Ferraro

Serie: The Matching Scars

Data di pubblicazione: 20/12/2019

Pagine: 105

TRAMA:
Mark Carter ha solo due certezze nella vita. Primo, si farebbe ammazzare per la sua famiglia. Secondo, quando suo fratello Benjamin riesuma la vecchia Mustang dal garage e la lucida come se ne andasse della sua stessa vita, il mondo farebbe bene a tremare.
Già, perché se è vero che sotto le feste siamo tutti più buoni, è vero anche che quest’anno, a casa Carter, sta arrivando Julian Steinfield con suo figlio Theo, e Ben si sente tutto fuorché “buono”.
È la Vigilia di Natale, è tutto pronto, unica regola della serata: fare buon viso a cattivo gioco, al resto penseranno domani.
Facile, giusto?
Facilissimo...
Se non fosse per un piccolo, minuscolo e sconvolgente incidente di percorso…
Quest’anno, a Natale, siete tutti invitati a casa Carter. La famiglia sarà al completo.
Sarà come fare un tuffo nel passato...

Cosa Penso:

Ho solo due certezze nella vita. La prima: mi farei uccidere per la mia famiglia. La seconda: quando mio fratello Benjamin riesuma dal garage la sua vecchia Mustang e la lucida come se ne andasse della sua stessa vita, è il preludio di una catastrofe che si abbatterà presto su tutti noi. 
Scrivere questa recensione sta diventando un impresa titanica, è da un ora che sono comodamente seduta sul letto, con il mio mac appoggiato sulle ginocchia e fisso intensamente la pagine bianca di word, con la speranza che, come per magia, i miei pensieri si riversino sulle pagine, dando vita ad una recensione di senso compiuto, ma purtroppo anche se il Natale è passato ormai da pochi giorni, non esistono magie di questo tipo e quindi devo necessariamente trovare le parole e parlarvi di questo romanzo, anche se è difficile. Terribilmente difficile per svariati motivi; prima di tutto ho già recensito qui sul blog quasi tutti i romanzi di Valentina Ferraro e in ogni recensione ne ho tessuto le lodi, spiegandovi quanto adoro questa autrice e ho davvero paura di trasformarmi in un disco rotto e ripetitivo, annoiandovi mortalmente. Inoltre, questo romanzo; “Natale dai Carter” è una breve novella di circa un centinaio di pagine tutte da scoprire, colme di colpi di scena e attimi comici e non voglio, per nessuna ragione al mondo, rovinarvi la lettura facendo qualche spoiler involontario, per questa ragione cercherò di censurarmi al massimo sulla trama dandovi le informazioni con il contagocce.

Tutto quello che vi dirò è che Valentina Ferraro ci prende per mano e ci accompagna dritti in Florida, a Daytona Beach per l’esattezza, dove il clan dei Carter al gran completo si prepara per festeggiare il Natale. Ma quello di quest’anno, a casa Carter, non è affatto un Natale come gli altri. E se è vero che a Natale sono tutti più buoni, il detto non vale di certo per Ben, che si sente come 007 licenza di uccidere. Quest’anno, infatti, ospite a casa sua c’è la famiglia Steinfild al completo, Theo – il fidanzato di sua figlia – che cerca di intercettarlo per chiedergli una cosa importantissima e Julian, l’ex fidanzato della sua Cat, ovvero quello che ha tentato in tutti i modi di portargliela via e che minaccia Benjamin con la sua sola presenza in casa loro. 
Ben è nervoso, irascibile e sfoga lo stress lucidando a morte la sua vecchia Mustang. Ma questo non è tutto, perché a complicare ulteriormente le cose in maniera deliziosa ci pensa Mark, che ha fatto una scoperta che getta nel panico tutti gli uomini della famiglia Carter, mentre le ragazze cercano di mantenere un segreto, che però non può essere celato a lungo…
Insomma, la nostra Valentina ha messo parecchia carne al fuoco con questa novella, ma io non vi svelerò nulla di più e lascio a voi il piacere di leggere e scoprire come andrà a finire questa storia meravigliosa ambientata durante la vigilia di Natale.

giovedì 19 dicembre 2019

RECENSIONE: L'UNICA PER TE - GIANNA GABRIELA


Titolo: L’unica per te

Serie: Bargan University#1

Autrice: Gianna Gabriela

Casa Editrice: Queen edizioni

Data di pubblicazione: 14/12/2019

Pagine: 209

TRAMA:
Mia Collins ha una vita straordinaria. Al liceo era popolare e il college è iniziato alla grande. Tutto sembra perfetto, fino a quando non torna a casa per le vacanze. Basta una notte per mettere in moto il destino, e il mondo di Mia inizia a crollare. Sconvolta dall'aver scoperto che la vita che pensava di conoscere fosse solo una bugia, dopo aver perso la propria famiglia, Mia è costretta a ricominciare. Questa volta, giura di non permettere a nessuno di avvicinarsi di nuovo a lei... Di non farle del male ancora una volta. Ma la vita ha un modo tutto suo di fare il contrario di quello che si vuole...

Colton Hunter è il capitano e il quarterback della squadra vincente. Con un look da paura e così tanti soldi da non aver bisogno della borsa di studio per il football, si direbbe che non abbia nulla di cui preoccuparsi. Ma dietro la sua facciata impeccabile si nasconde un oscuro segreto, qualcosa che Colton è stato costretto a tenere per sé, spaventato da quello che potrebbe accadere se mai dovesse parlare. Lacerato dall'inganno, Colton allontana chiunque, senza lasciare che qualcuno si avvicini abbastanza da vedere cosa si nasconde dietro la maschera... Almeno finché una ragazza non incrocia il suo cammino, scuotendolo e costringendolo a capire che non bisogna essere forti sempre

Cosa penso:


Avete presente quei romanzi che vi attraggono all’istante? Uno sguardo alla cover, una lettura veloce alla trama sono più che sufficiente per farvi provare l’impellente bisogno di leggerli? Ecco  L’unica per te”, primo capitolo della seire Bragan University di Gianna Gabriela, è uno di quei romanzi. Quando la Queen Edizioni lo ha presentato sul suo profilo instagram e ha reso disponibile su amazon il preorder, io l’ho acquistato in quel momento stesso e ho iniziato a leggerlo nel momento esatto in cui mi è stato recapitato sul kindle.
Avevo paura che mi deludesse? 
Ovviamente sì, come sempre quando nutro grandi aspettative verso  un libro, ovvero quasi ogni volta una CE pubblica un New Adult, ma del resto se mi seguite lo sapete; datemi un romanzo ambientato in un college americano e farete di me una ragazza felice e non potevo proprio aspettare di leggere commenti e recensioni di altri blogger o lettori, io dovevo iniziarlo subito.
Fortunatamente questa storia non ha minimamente disatteso le mie aspettative, perché sono bastate una manciata di pagine per catturare totalmente la mia attenzione e anche se la mancanza di tempo non mi ha permesso di "divorarlo" come avrei voluto, mi sono goduta la lettura poco per volta apprezzando a pieno ogni singola pagina.
Anche se ho amato questo libro devo ammettere che la storia che ci narra l’autrice non è delle più originali e i clichè più tipici del genere ci sono tutti:
-          Protagonista maschile super sexy, super popolare, super voluto dalle ragazze del college. 
-          Protagonista femminile che si è appena trasferita in una nuova università, dopo che la sua vita è andata in pezzi.
-          Profonda antipatia iniziale che la protagonista femminile prova nei confronti del lui di turno.
-          Un progetto scolastico che obbliga i due personaggi a passare molto tempo insieme.

mercoledì 18 dicembre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #218


Buonasera lettori adorati,
sono assolutamente fuori orario, ma siccome è da troppo tempo che non pubblico la mia rubrica librosa preferita, ovvero il  W…W…W… WEDNESDAY, rubrica libresca inventata dal blog should be reading, non mi perdo troppo in chiacchiere e parto subito con il post, che premetto sarà particolarmente ricco, perchè questa settimana sono stata malata, bloccata a casa con n forte attacco di cervicale e ho approfittato per leggere un mucchio... quindi partiamo subito con la carrellata. 
Come sempre prima di iniziare,vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Ho appena iniziato il terzo capitolo della serie The Perfect Wave "Nient'altro che noi” di Federica Alessi. Ho letto i primi libri della serie che non mi avevano fatto impazzire, ma questo non mi sembra affatto male... vi farò sapere.

lunedì 16 dicembre 2019

RECENSIONE: LA SUA PERDIZIONE - ISABELLA STARLING


Titolo: La sua perdizione

Autrice: Isabella Starling

Casa editrice: Quixote

Data di pubblicazione: 13/12

Pagine: 176

TRAMA:
JACOB
Non innamorarti di un paziente.
Non innamorarti della graziosa, piccola, dolce e spezzata bambolina seduta di fronte a te nel tuo ufficio.
Non innamorarti delle sue bugie.
Non innamorarti del suo aspetto.
Soprattutto, non innamorarti della sua mente deliziosamente distrutta.
Ma la vita continua a mettere Alice sulla mia strada, e il suo essere naturalmente sottomessa la rende una preda così facile…
Dopo tutto, quelli spezzati sono i più divertenti da sottomettere.

ALICE

Jacob Hawke è solo una semplice cotta.
È stato il mio terapista per anni.
Ora, mia madre vuole che vada a vivere con lui, mentre lei insegue il lavoro dei suoi sogni in un altro stato.
Il signor Hawke ha cercato di rimettermi insieme per così tanto tempo.
Forse, avrebbe fatto meglio a spezzarmi fin da subito.

Cosa Penso:

La sua perdizione” di Isabella Starling è stata per me una lettura no, un flop su più fronti e una grande delusione. 
Non conoscevo questa autrice, l’ho scoperta solo quando la Quixote Edizioni mi ha proposto la lettura in anteprima di questo libro. La trama della storia era intrigante, una love story proibita di quelle che piacciono a me e non ho proprio saputo rifiutare, ma purtroppo non c’è stato nulla di positivo di questa lettura e non mi è piaciuta per niente. Confesso che se fosse un romanzo comprato da me, lo avrei abbandonato ben prima di finirlo, perché mi ha davvero irritata in più occasioni, ma siccome è stata una lettura che mi è stata offerta in anteprima, per rispetto nei confronti dell’editore mi sono sentita in dovere di arrivare fino in fondo, anche se devo ammettere che è stata dura proseguire senza lanciare il kindle fuori dalla finestra. 
È abbastanza difficile scrivere questa recensione, perché questa lettura non mi ha fatto provare nessuna emozione, e non so da che parte iniziare a parlarvi di un libro che non mi ha fatto provare nulla e sarebbe molto più semplice liquidare la recensione dicendovi semplicemente che non mi piace e chiuderla così, ma non sarebbe affatto serio e professionale e quindi devo assolutamente trovare le parole adatte per descrivere questa storia. Cercherò, quindi, di procedere per gradi, partendo dall’inizio per spiegarvi perchè questa storia è stata, secondo me, una grande flop.

venerdì 13 dicembre 2019

COVER REVEAL: NATALE DAI CARTER DI VALENTINA FERRARO


Buongiorno, di nuovo, meraviglie!
Scompaio per settimane e poi torno all'improvviso con due post in un giorno... so che potrei dilazionare meglio i miei post, ma non oggi perchè oggi è giorni di Cover Reveal e ne ho un secondo da mostrarvi. 
Un uscita che  aspettano in tantissimi, perchè so bene che la famiglia Carter di Valentina Ferraro ha conquistato i cuori di molti di voi. 
Sì, avete letto bene: LA FAMIGLIA CARTER sta tornando con una novella nataliza... e quindi bando alle ciance e andiamo a scoprire qualche dettaglio in più...

COVER REVEAL: AMO I TUOI SILENZI DI SUSY TOMASIELLO


Buongiorno meraviglie, 
so che sono sparita da un pò, ma le settimane prima di Natale sono davvero frenetiche e pazzesche e non ho davvero tempo di fare nulla e, come sempre, il blog ne risente sempre un pochino. Non ho più pubblicato recensioni, ma ne ho già pronte e scritte 4 devo solo trovare il tempo di impaginarle e creare i teaser grafici, ho intenzione di lavorarci questo week end e la prossima settimana vi bombarderò di post ;) 
Ma ora bando alle ciance e scopriamo il cover reveal di una collega blogger che stimo parecchio.

lunedì 2 dicembre 2019

RECENSIONE: IL MIO PROBLEMA SEI TU - L.A. COTTON


Titolo: Il mio problema sei tu

Serie: Rixon Riders #1

Autrice: L.A. Cotton

Casa Editrice: Queen Edizioni

Data di pubblicazione:  Novembre 2019

Pagine: 329 

TRAMA:
Hailee Raine deve riuscire a sopravvivere solo un altro anno in quella città ossessionata dal football. Un ultimo anno con Jason, il suo crudele fratellastro, e i suoi amici, un branco di giocatori di football presuntuosi e arroganti. Lei li odia. Soprattutto Cameron Chase, il ragazzo che pensava fosse diverso dagli altri.

Cameron Chase ha il mondo ai suoi piedi: è bello, ha talento e ha un incredibile fascino. I college fanno la fila alla sua porta, tutti vogliono il ricevitore dei Rixon Raiders, la vera star della squadra. Finché qualcosa minaccia di rovinare tutto ciò per cui ha sempre lavorato, e solo una persona può placare la guerra che infuria dentro di lui. Cameron dovrebbe odiarla: lei è la sorella del suo migliore amico. Hailee è off-limits. Intoccabile.
Ma quando Hailee si ritrova vittima di uno scherzo fatto dalla squadra finito male... improvvisamente, odiarsi a vicenda non è mai stato così bello.

***Romanzo autoconclusivo***




Cosa Penso:
Erano passati quattro giorni e ancora non riuscivo a crederci. Eravamo passati da litigare, scambiandoci una serie di insulti, a lui che mi premeva contro il mobile nello sgabuzzino e mi baciava. Ma “baciare” non rendeva giustizia a ciò che avevo provato sentendo le sue labbra sulle mie. Se i baci avessero avuto un nome, quelli di Cameron sarebbero stati definiti “pericolosi”. Era come se avesse preso tutto l’odio tra noi, tutto il respingersi a vicenda, e lo avesse scaricato su di me. Non era stato dolce o tenero, era stata una rivelazione di tutte quelle emozioni che avevamo accumulato negli anni. Era stato un bacio d’odio, alimentato dalla continua tensione tra noi. Quel che era certo, era che non c’entravano niente quei sentimenti che nessuno dei due avrebbe dovuto provare. Sentimenti che io mi rifiutavo di ammettere.
No. Non avrei neanche preso in considerazione la cosa.
Lui era il migliore amico del mio fratellastro. Un Raider. Per non parlare del fatto che era uno dei miei aguzzini personali.
Cameron Chase era tutto ciò che odiavo.
Eppure, non riuscivo a dimenticare la sensazione delle sue labbra che si muovevano sulle mie, il modo in cui mi aveva stretta, in cui mi aveva toccata. Così feci l’unica cosa possibile: passai il resto della settimana facendo finta che non esistesse.
Era da diverso tempo che guardavo a questo romanzo con interesse, fin da quando è stato messo su amazon il preorder del libro io ne sono stata attratta, c’era qualcosa che mi calamitava verso di lui; forse la cover accattivante o la trama interessante, fatto sta che avevo una gran voglia di leggerlo, ma ero molto titubante, lo confesso con sincerità.
Perché? La risposta è semplice: non conoscevo la casa editrice. La Queen edizioni è una CE abbastanza nuova, se non erro nata da un annetto o poco più e non avendo mai letto un romanzo edito da loro non sapevo che tipo di libro mi sarei trovata davanti. Non era tanto la storia a preoccuparmi, ma la qualità del romanzo; sarebbe stato un romanzo tradotto ed editato bene o uno di quei libri colmi di errori che rendono l’esperienza di lettura estremamente frustrante e negativa? Forse penserete che le mie paure siano eccessive, ma credetemi al giorno d’oggi trovare un romanzo tradotto bene non è affatto scontato e quindi mi sono informata per bene e alla fine mi sono decisa ad acquistarlo ed è stato chiaro fin da subito che le mie paure, i miei dubbi e le mie incertezze erano del tutto infondate; il libro è curato e anche l’editing non è affatto male e questa mia prima esperienza con la Queen Edizioni è stata sicuramente molto positiva cosa che mi ha convinta ad acquistare diversi loro titoli, che leggerò quanto prima. Ma non divaghiamo e parliamo del romanzo.
Il mio problema sei tu” è uno di quei libri per cui vado matta e per farvi capire quanto ho amato questa storia considerate che dopo aver acquistato l’e-book ho dovuto assolutamente prendere anche il cartaceo, perché dovevo avere il romanzo esposto in libreria. Quello della Cotton è il più classico dei new adutl e se amate questo genere come lo amo io non potete assolutamente lasciarvelo scappare.
L’autrice, che io non conoscevo, sa come intrappolare il lettore tra le pagine e incatenarlo alla storia, avete presente quei romanzi che una volta iniziati sono impossibili da posare? Ecco, “Il mio problema sei tu” è proprio uno di quei libri che ti costringono a fare le ore piccole la notte per leggere solo un'altra paginetta prima di dormire. È uno di quei libri che reclama la tua più totale attenzione rendendo ogni istante buono per leggere, le pause sigaretta in ufficio erano un occasione favolosa per aprire l’app del kindle sul cellulare e leggere qualche riga. Insomma, in parole povere, questa storia da dipendenza, io vi avverto!

lunedì 18 novembre 2019

RECENSIONE: BRENT - S.R. GREY


Titolo: Brent

Serie: Boys of Winter #1

Autrice: S.R Gray

Casa Editrice: Quixote Edizioni

Data di pubblicazione: 15 Novembre 2019

Pagine:

TRAMA:
Brent Oliver, superstar dell’hockey, ha proprio tutto: bellezza, carisma, dozzine di contratti pubblicitari e una carriera spettacolare.
Un attimo. Cancellate l’ultima voce.
Brent ha il talento e le abilità necessarie per ottenere un posto nel firmamento dell’hockey. Ma qualcosa non va. Ha perso il suo tocco magico e non riesce più a ritrovarlo.
Ed ecco a voi Aubrey Shelburne, life coach delle star.
Aubrey ha lavorato con diverse celebrità problematiche, ma non ha mai incontrato nessuno come Brent Oliver.
Oppure sì?
A quanto pare, una notte di bagordi e festeggiamenti, che si conclude con il risveglio di Aubrey nel letto di uno sconosciuto sta per presentarle un conto salato, fregandola alla grande. Sempre che non lo faccia prima Brent.
Nel tentativo di tenere a bada un’attrazione senza precedenti, Aubrey e Brent devono imparare a lavorare insieme. Ma non è un’impresa facile quando tra loro la tensione è sempre altissima e sono continuamente ai ferri corti.
Questa relazione è un disastro preannunciato?
O è scritta nel destino?



Cosa Penso: 

Alzi la mano chi non sa resistere agli sport romance?
Ecco, io faccio proprio parte di quel gruppo bello numerosi di lettrici, che quando legge la dicitura sport romance sulla cover di un romanzo o su una scheda libro non sa proprio resistere. Che i romanzi in questione siano ambientati su campi da calcio, da football o in palazzetti del ghiaccio poco importa, ma datemi uno sport romance e io sarò una ragazza felice. E no, non amo tanto questo tipo di libri perché sono un ossessionata sportiva, ad essere onesta credo che potrei vincere le olimpiadi di pigrizia, ma il mio amore per questo genere è da attribuire più in generale agli sportivi, quegli esseri quasi mitologici dotati di fisici da infarto, con pettorali scolpiti e muscoli su cui sbavare. E la mia ultima lettura, “Brent” primo capitolo della serie Boys of Winter di S.R. Grey è proprio una di quelle dove il protagonista è un campione di hockey su ghiaccio e quindi, quando mi è stata proposta in anteprima, non ho proprio saputo resistere e ora che l’ho terminata posso dire che Brent Oliver, protagonista maschile del romanzo, è dotato di una bella dose di fascino.

L’autrice tramite il pov alternato dei due protagonisti ci narra la storia di Brent Oliver e Aubrey Shelburn.
Campione di Hockey su ghiaccio lui e life coach lei, due protagonisti che per uno strano scherzo del destino si ritrovano obbligati ad una convivenza forzata.
Brent è la punta di diamante dei Las Vegas Wolfves, è il così detto golden boy della squadra con un talento naturale ereditato da suo padre e destinato a fare grandi cose in campo. Nonostante con grande talento e determinazione abbia portato la sua squadra a vincere i play-off, ora sta attraversando un periodo difficile, una sorta di battuta d’arresto che lo spinge su una strada completamente sbagliata fatta di notti brave, festini a base di alcol e donne a volontà che si gettano ai suoi piedi.