mercoledì 18 settembre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #214



Buongiorno splendori,
eccomi qui con la mia rubrica preferita, il  W…W…W… WEDNESDAY inventata dal blog should be reading.  
Vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)

A dire il vero non ho ancora deciso cosa iniziare, ma  “Choosing Us” primo capitolo della serie the pierced hearts duet di M Robinson mi intriga molto. E' un romanzo inedito in Italia ed è un companion della serie Road To Nowhere e di "Lost Boy" quaindi credo che stasera partirò con questo!!

lunedì 16 settembre 2019

NEW ROMANCE RELEASES: LE USCITE DELLA SETTIMANA DAL 16/09 AL 20/09

Buongiorno meraviglie,
sto cercando di fare un planning settimanale per il blog, in modo da pubblicare un maggion numero di contenuti e postare ogni giorno qualcosa, per quanto compatibile con i miei impegni... so già che non riuscirò mai a farlo, ma ci proviamo.
Cerco sempre di postare due recensioni a settimana, che generalmente vengono pubblicate il lunedì e il giovedì, ma con il lavoro e gli impegni quotidiani spesso è difficile riuscirci, ed è già tanto se riesco a pubblicarne una alla settimana. Quindi ho pensato di postare ogni lunedì il post con il recap delle uscite settimanali che non ho nessuna intenzione di perdermi. Quindi probabilmente non saranno indicate tutte le uscite della settimana, ma solo quelle che per me sono imperdibili.
Quindi diamo il via alla nuova "rubrica" settimanale: New Romance Releases.

venerdì 13 settembre 2019

RECENSIONE: STRADA VERSO IL NULLA - M. ROBINSON


Titolo: Strada verso il nulla

Serie: Road to nowhere #1

Autore: Monica Robinson

Casa Editrice: Quixote edizioni

Data di Pubblicazione: Luglio 2019

Pagine:350

TRAMA:
Una volta ho letto che ogni guerriero spera in una morte onorevole, e l’avrebbe trovata. Sono sempre andato a cercare la mia fine, ma nemmeno il Tristo Mietitore mi voleva.
Sono stato addestrato per uccidere. Sono stato addestrato a non chiedere il perché. A prendere ordini e a marciare dritto.
Vita o morte.
Uccidi o muori.
E non sto parlando solo della vita militare. Sto parlando della vita che mi ha portato su una strada verso il nulla.
La mia vita.
Ho combattuto per i miei fratelli.
Ho combattuto per la mia famiglia.
Ho combattuto per il mio paese.
E ho combattuto per lei…
Non mi ero mai reso conto che avrei anche potuto morire per loro…

Cosa Penso:


Sbagli e rimorsi. Scelte e decisioni. Vita e morte. Tutto si fondeva in una serie di colori che dipingevano un’immagine spaventosa. Non c'era modo di tornare indietro.
Strada verso il nulla” è il secondo capitolo della duologia Road To Nowhere di Monica Robinson, ovvero la serie di romanzi strettamente legata a “Lost Boy” (click sul titolo per la mia recensione), che sarebbe consigliato leggere prima di quest’ultimo libro, ma siccome io faccio sempre tutto al contrario, non ho rispettato l’ordine di uscita. Fondamentalmente perché questo romanzo non mi intrigava e io lo avevo segnato con una bella X rossa e bollato come libro da non leggere.
Perché vi starete chiedendo?
Be, la risposta è semplice in realtà: sono una cretina, ecco perché!
Dovete sapere che quando si tratta di scegliere un libro nuovo, di un autrice che nono conosco, mi affido principalmente al mio sesto senso libresco, quello che si accende ogni volta che vedo un libro che mi intriga, ma ragazzi il mio sesto senso non è infallibile e a volte fa cilecca. E questa volta ha fallito clamorosamente, perché questa storia cruda e dura è accattivante da morire e io ho adorato ogni singolo istante di lettura.
Ho adorato la storia.
Ho adorato i personaggi.
E, soprattutto, mi sono innamorata follemente lo stile di scrittura della Robinson.
La storia è narrata attraverso il doppio pov dei due protagonisti: Mia Ryder e Creed Jameson.

mercoledì 11 settembre 2019

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: PER SEMPRE LA MIA RAGAZZA - HEIDI MCLAUGHLIN

Titolo: Per sempre la mia ragazza

Serie: Baumont #1

Autrice: Heidi McLaughlin

Casa Editrice: Triskell edizioni

Data di pubblicazione: 11settembre 2019

Pagine: 243

TRAMA:

Liam non aveva in programma di diventare una rockstar. 
La sua vita era stata tutta pianificata. Football al college. Entrare nella NFL. Sposare la sua ragazza, con la quale avrebbe passato il resto della vita.
Eppure le ha spezzato il cuore il giorno in cui le ha detto che se ne sarebbe andato. Era giovane e pensava di aver preso la decisione migliore per lui, ma era quella sbagliata per loro come coppia. 
Liam ha riversato tutta la sua anima nella musica, ma non ha mai dimenticato lei, la sua Josie. Né il suo odore, o il suo sorriso.
E ora Liam sta tornando a casa dopo dieci anni, per piangere la perdita di un amico comune.
Rivedrà Josie, rivedrà la sua ragazza. 
Sarà in grado di spiegarle ciò che l’ha portato a dividersi da lei e soprattutto sarà in grado di riprendersi l’amore della sua vita?

Cosa Penso:





«Non averti nella mia vita è stato difficile. Mi manca tutto di te, e mi sveglio la mattina e penso “che cazzo ho fatto?” Perché avevo la ragazza più bella del mondo al mio fianco e l’ho lasciata per… Questo?» 
Per sempre la mia ragazza” è il primo capitolo della serie Beaumont di Heidi McLaughlin, un libro in uscita proprio oggi che ho avuto il piacere di leggere in anteprima grazie alla Triskell che mi ha omaggiato di una copia Arc. 
Fin da quando ho letto la trama, questo libro, mi ha incuriosita tantissimo e posso davvero dire di avere adorato questa storia e che l’autrice scrive storie semplici in maniera davvero deliziosa e sono certa che l’adorerete.
Per sempre la mia ragazza” è uno di quei romanzi che mi piace definire da coccola. Avete presente quelle storie dolci che riempiono il cuore d’amore e scaldano come solo un caldo abbraccio sa fare? Quelle storie che sono l’ideale quando si ha voglia di dolcezza e romanticherie, magari perché si è appena usciti da una lettura forte e dura e si ha bisogno di qualcosa di soft e confortante. Ecco questa storia è proprio una di quelle storie. 

mercoledì 4 settembre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #213



Buongiorno splendori,
In questi mesi estivi avevo messo le rubriche in pausa, ma ora è settembre e anche se le temperature sono ancora molto alte, da sempre settembre per me segna l’inizio del nuovo anno, come se fossi rimasta ferma ai tempi della scuola… e quindi eccomi qui di nuovo la mia rubrica preferita, il  W…W…W… WEDNESDAY inventata dal blog should be reading.  
Vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)

Sto leggendo “Per sempre la mia ragazza” di Heidi McLauglhlin, primo capitolo della serie Baumont.
Una lettura in anteprima grazie alla Triskell che mi ha omaggiato di una copia digitale e li ringrazio di cuore perchè sto amando questo libro di cui vi parlerò qui sul blog l’11 settembre.

martedì 3 settembre 2019

TOP TEN TUESDAY #10



Buongiorno meraviglie, 
come vi ho anticipati nela post con il recao delle letture estive, con settembre voglio ricominciare a postare tutte le rubriche vecchie e magari introdurne alcune di nuove e quindi sono qui oggi con episodio della TOP TEN TUESDAY, rubrica librosa inventata dal blog The Broke and the bookish che poi ha passato il testimone a The Artist Reading Girl (qui).

L'Argomento di oggi, devo confessore, che non mi piaceva affatto, perchè bisognava stilare una top ten dei libri che sono al di fuori della nostra comfort zone, ma che ci sono piaciuti, ma purtroppo io non ne ho!! Difficilmente Mai mi allontano dal romance e quindi ho cambiato tematica, scegliendo tra quelle passate che non ho ancora fatto. La scelta è stata del tutto casuale; ho chiuso gli occhi e puntato il dito e me ne è venuta fuori una lista davvero carina: 
10 LIBRI CHE HO AMATO, MA DI CUI NON RICORDO NULLA
Vorrei poter dire che me li ricordo tutti, ma purtroppo sarebbe un enorme bugia. La verità è che leggo troppo e, inevitabilmente, alla lunga finisco per scordarmeli! Dimentico i nomi dei personaggi, gli eventi più carini e spassosi e nei casi più gravi tutta la storia, ma vi prego non ditemi che accade solo a me, ditemi che sono in ottima compagnia?? 

Andiamo a scoprire insieme quali sono i miei titoli.

lunedì 2 settembre 2019

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: LOST BOY - M. ROBINSON



 Titolo: Lost Boy

Autore: M. Robinson 

Casa Editrice: Quixote Edizioni

Data D’uscita: 1 Settembre 2019

Pagine: 501

TRAMA:
In un mondo in cui non avevo nessuna voce in capitolo, la violenza era diventata il mio rifugio, e tutto il resto non aveva importanza.
Neanche la mia vita.
Prima di lei.
Skyler Bell.
Tutto ha avuto inizio la prima volta che ho sentito quella voce.
Mi ha donato la speranza di un domani.
Il mio primo amore era un concentrato di tutto.
Vorace.
Folle.
Per l'eternità.
Mio.
Solo che non avrei mai immaginato che esistessero dei segreti che dovevano essere condivisi.
Bugie che dovevano essere confessate.
Verità che dovevano essere svelate.
Demoni che dovevano restare sepolti.
Quando ho capito che l'aggressività, il desiderio, la tristezza e il rimpianto nei suoi occhi rispecchiavano i miei stessi sentimenti, è stato troppo tardi.
L'amore non è arrivato da me sotto forma di tormento, ma come tutto ciò che avevo sempre desiderato.
Allontanarmi non era possibile, eppure era l'unica scelta che avevo.
Avevo finalmente scoperto il prezzo dell'amore e mi era costato...
L'anima. 

Cosa Penso:

Prima di iniziare la recensione di “Lost Boy” di Monica Robinson devo fare una piccola premessa. Questo romanzo è uno stand alone, ciò significa che non fa parte di una serie, tuttavia possiamo definirlo come un companion della duologia Road to Nowhere, per cui sarebbe consigliato, per non perdersi nessun elemento importante della storia, leggere prima la serie precedente dell’autrice. Io personalmente non l’ho letta, è una duologia che avevo completamente ignorato quando era uscita e che non mi intrigava un granché. Ho scoperto solo a lettura finita di “Lost Boy” che questo romanzo ne era in qualche modo collegato. Credo che sia superfluo dire che ho già recuperato i libri precedenti e che mi metterò a leggerli in brevissimo tempo, ma se vi state chiedendo se la storia è comunque comprensibile senza aver letto gli altri, la mia risposta è sì, ma credo che sarebbe meglio seguire l’ordine dell’autrice. 
Bene, ora che ho fatto la mia premessa posso partire con la recensione di “Lost Boy”, anche se parlarvi di questo romanzo è dannatamente difficile e complicato perché quella che ci narra la Robinson è una storia che ha la capacità di annientare il lettore. Almeno io mi sono sentita così per tutta la durata della lettura: completamente annientata. 

Attraverso il pov alternato dei due protagonisti ci vengono presentati Noah Jameson e Skyler Bell. Li conosciamo che sono solo due bambini di undici anni e vediamo l’evolvere della loro relazione fino a quando ne hanno quasi trenta, ma la loro non è una storia romantica tutta cuori e arcobaleni, ma al contrario è una di quelle love story fatta di alti e bassi, di tira e molla continui, di cuori spezzati e ricuciti, di passione travolgente e dolore lancinante. In parole povere quella che ci narra l’autrice è una love story colma di ansgt e tormento e molto probabilmente vi porterà sulle montagne russe più alte del mondo, facendovi di certo fare un giro meraviglioso, ma che vi lascerà per interminabili istanti appesi ad un filo sottilissimo, con il fiato sospeso e il cuore in gola.

domenica 1 settembre 2019

SUMMARY SUMMER - RECAP LETTURE DI GIUGNO, LUGLIO E AGOSTO



Buon pomeriggio meraviglie meravigliose,
è settembre ed è proprio giunto il momento di riprendere in mano il blog come Dio comanda, per tutta l'estate ho latito pubblicando solo qualche recensione e ho temporaneamente abbandonato tutte le rubriche settimanali e mensili... ma siccome settembre da sempre segna l'inizio di tutte le attività, sia lavorative che scolastiche, è giunto il momento di riprendere seriamente anche con il blog!!
Oggi quindi sono qui con il tradizionale appuntamento mensile in cui vi mostro tutte le letture del mese, solo che sarà in una versione un più ampia, in quanto sarà un wrup up con le letture dell'estate, ovvero tutti quei libri che mi hanno tenuto compagnia da giugno fino ad oggi.
Mettetevi comodi, sorseggiate un te freddo e partiamo con il post, perchè ho davvero tantissime letture da mostrarvi, siccome in luglio, mentre ero in ferie ho letto proprio tanto.
Quindi, bando alle ciance e via con la carrellata

giovedì 29 agosto 2019

RECENSIONE: UN BACIO PROIBITO - LINDA KAGE


Titolo: Un bacio proibito

Serie: Forbidden men#1

Autrice: Linda Kage

Casa editrice: Newton Compton

Data di pubblicazione: 7 agosto

Pagine: 373

TRAMA:
Sono la regina delle relazioni sbagliate. Il mio ultimo ragazzo ha tentato di uccidermi, così sono dovuta scappare dall'altra parte del paese con un nome falso. Per una matricola del college, ho accumulato un numero impressionante di pessime scelte in amore. E così adesso mi tengo a distanza da qualunque coinvolgimento sentimentale. Chi potrebbe darmi torto? Il problema è che Mason Lowe è entrato nella mia vita. Ed è bello da non sembrare nemmeno reale. Stare in sua compagnia mi fa sentire viva come non mi sia capitato da mesi. Sembrerebbe proprio quello giusto. Invece è un gigolò. L'ennesima conferma del fatto che sono una calamita per gli uomini sbagliati.


Cosa Penso:

Dio, ero così patetica, con una cotta per uno stramaledetto gigolò con cui flirtavo senza pietà. Voglio dire, più proibito di quel ragazzo, cos'avrei potuto trovare? Avrei potuto ripetermi per un milione di volte che volevo restare sua amica e basta, ma sarebbe stata una bugia... detta un milione di volte. 
Dopo settimane e settimane in cui non sono riuscita a leggere nulla, riesco finalmente a vedere la luce in fondo al tunnel del mio micidiale blocco del lettore, faccio piccoli passetti avanti e sono riuscita a terminare ben due libri senza abbandonarli, il primo è stato “Ingannata” di Jayy Crownover (click sul titolo per la mia recensione) il secondo invece è stato “Un bacio proibito” primo capitolo della serie New Adult Forbidden Man di Linda Kage.  Questa lettura mi è stata consigliata su instagram da una ragazza, che tra l’altro non ho ancora ringraziato, e quindi ne approfitto per farlo ora: grazie, perché se non fosse stato per te non avrei mai letto questo romanzo e mi sarei persa questa deliziosa commedia romantica che coniuga dolcezza che fa sciogliere il cuore, passione che fa arricciare le dita dei piedi e ironia che fa sorridere a profusione. Insomma una lettura estremamente piacevole che è stata una scoperta meravigliosa e di certo non d’ora in avanti non mi lascerò sfuggire altri romanzi di questa autrice che ha uno stile di scrittura davvero molto coinvolgente. 

Un bacio proibito”, attraverso il pov della sola protagonista femminile, ci racconta la storia di Reese Randal e Mason Lowe.
Reese è la regina delle reazioni amorose sbagliate e a giudicare da com’è finita con il suo ex ragazzo – Jeremy – ha anche gusti orribili in fatto di uomini. Infatti, Jeremy, non solo le ha slogato la mandibola con un forte schiaffo, l’ha fatta cadere dalle scale rompendole un braccio, ma dopo che lei ha rotto con lui, si è trasformato in uno stalker e ha, addirittura, cercato di ucciderla. La fortuna di Jeremy è quella di avere un padre avvocato che riesce a tirarlo fuori dalla prigione, anche se dovrebbe marcirci dentro, e così Reese è stata costretta a cambiare vita. 
Ha abbandonato i suoi sogni e la sua famiglia per andare a vivere in Florida a casa di sua cugina Eva, dove ora è una matricola in virologia al college. 
Tutto quello che Reese deve fare è mantenere un basso profilo, studiare sodo e stare lontana dai ragazzi. 
Sembra facile, vero? 

martedì 27 agosto 2019

RECENSIONE: INGANNATA - JAY CROWNOVER


Titolo: Ingannata

Serie: Getaway#1

Autrice: Jay Crownover

Casa Editrice: Newton Compton

Pagine: 280

Data di pubblicazione: 24/07/2019 

TRAMA:
Dopo la rottura con il mio ex ero distrutta. Riuscivo a stento a continuare la mia routine e mi sentivo fragile e smarrita. E così la mia migliore amica mi ha costretto a partire con lei per uno di quei viaggi avventurosi in mezzo alla natura selvaggia, sicura che avessi solo bisogno di spingermi oltre i consueti limiti per ritrovare la fiducia in me stessa. Nessuna di noi due aveva idea di quello che ci saremmo trovate ad affrontare. Nella brochure dell’agenzia, per esempio, non si faceva riferimento al fatto che l’uomo più sexy che avessi mai visto sarebbe stato la nostra guida. E nemmeno che, una volta abbandonata la civiltà, nello zaino non ci sarebbe stato posto per paure e insicurezze. In un certo senso ero pronta ad affrontare un’avventura del tutto nuova, ma non mi sarei mai immaginato di dover lottare così… Per tutta la vita sono sempre stata bravissima a nascondere i miei sentimenti. Ma adesso che non c’è modo di reprimerli, potrei scoprire che non mi dispiace affatto.
Autrice bestseller del New York Times e di USA Today
Hai mai provato a spingerti oltre i tuoi limiti?

«Adoro questa autrice, le sue storie sono uniche!»
«Quando Jay Crownover si mette a scrivere è una garanzia di qualità.»

Cosa Penso:
Questa avventura inaspettata mi aveva insegnato che soffrire e condividere il dolore con quelli che mi conoscevano non era affatto un indice di fragilità.
Buongiorno adorabili lettori, sono sparita un po’ ultimamente. Non sono in vacanza, le mie ferie sono terminate a luglio, ma sono solo alle prese con un blocco del lettore micidiale, da quando ho letto “Harley&Rose” di Carmen Jenner (click sul titolo per la mia recensione) faccio fatica a leggere qualsiasi cosa: nessuna lettura mi soddisfa e niente mi prende come vorrei ed è una sensazione sgradevolissima, perché la voglia di abbandonarmi ad un bel libro è forte e potente, ma ultimamente tutti quelli che inizio vengono miseramente abbandonati dopo pochi capitoli. L’unica autrice che è riuscita ad incatenarmi alle pagine per alcune ore di svago e relax è stata la mia adoratissima Jay Crownover. Lei è una garanzia; perché non sbaglia mai un colpo. Nel corso di questi ultimi anni, credo, di averla elogiata in ogni modo possibile e so che quando vi parlo di lei mi trasformo in un dannato disco rotto che ripete le stesse cose in continuazione e forse sono un po’ noiosa, ma non posso farci niente, perché semplicemente adoro il suo stile narrativo.
Adoro le sue storie.
E adoro ogni singolo personaggio che  nasce dalla sua penna.
Per queste ragioni non solo la consiglio sempre a tutti, ma leggo alla cieca qualsiasi romanzo che porta il suo nome in copertina e ogni volta mi ritrovo con il naso immerso tra le pagine, del tutto incapace di staccarmi dalla lettura e anche questa volta è andata proprio così, per fortuna.
Ero abbastanza preoccupata quando ho iniziato “Ingannata” – primo capitolo della serie Getaway – non perché nutrivo dei dubbi sull’autrice, ma perché ero convinta di non aver ancora superato il dolore lancinante della mia ultima lettura e credevo di non essere pronta a farmi coinvolgere in un'altra storia, ma la Crownover ha colpito proprio dove in tanti hanno fallito e mi ha temporaneamente sbloccata. Purtroppo è stato solo temporaneo, perché subito dopo sono ripiombata nel mio odiatissimo blocco libroso, ma per alcune ore è riuscita a farmi svagare e se posso, quindi, darvi un consiglio: non fatevi ingannare dalla cover bruttina che urla tanto erotico scadente di serie B, perché questa storia è un delizioso romance ambientato nel vecchio e selvaggio west, con l’aggiunta di un pizzico di suspense che rende il tutto più coinvolgente ed interessante. 

lunedì 12 agosto 2019

RECENSIONE: HARLEY&ROSE - CARMEN JENNER


Titolo: Harley&Rose

Autrice: Carmen Jenner

Casa Editrice: Hope Edizioni

Data di pubblicazione : 22 Luglio 2019

Pagine: 274

TRAMA:
Fin da quando era una ragazzina, Rose sognava il giorno in cui Harley l’avrebbe portata in braccio oltre la soglia, in luna di miele. Ma cosa succederebbe se quello non fosse il giorno del suo matrimonio, e lei si trovasse lì solo perché Harley è stato lasciato all’altare appena qualche ora prima?
Barattata San Francisco per una vacanza in paradiso, dopo aver scambiato il bouquet da damigella per le Hawaii, Rose spera di poter uscire finalmente dalla friendzone.
Perché una volta Rose e Harley erano stati molto più che amici, ma la vita aveva preso un’altra piega. Da allora, Rose ha trascorso ogni giorno nella speranza che Harley se lo ricordasse.
Lei è sempre stata la sua migliore amica.
Lui è sempre stato suo.
Lei è innamorata di lui.
Lui… non è innamorato di lei.
Lui… sta sposando qualcun’altra.
Lui… sta nascondendo qualcosa.
Lui…be’… è complicato.

AVVERTENZE❗️:
NO HEA


⛔️ATTENZIONE‼
Leggere prima le avvertenze.. chi è debole di cuore non lo legga! ;)



Cosa Penso:
Alcune persone sono destinate a spezzarti il cuore, come se la loro unica missione al mondo fosse quella di insegnarti a non innamorarti della persona sbagliata. Ci sono persone che continueranno a farti soffrire, perché alcuni di noi non imparano mai. 

Harley&Rose” è un romanzo stand alone di Carmen Jenner pubblicato in Italia da Hope Edizioni, una CE nata da poco più di un anno che è super attiva nella pubblicazione di romance e che sta pubblicando dei titoli che sono dei veri gioiellini e anche questo lo è, un gioiello raro e prezioso.
È difficilissimo parlarvi di questo libro, perché questo romanzo non è adatto ai deboli di cuore, infatti non ha un happy ending. Generalmente io rifuggo da romanzi di questo tipo, il mondo è un luogo oscuro e spietato nella vita vera e nei libri io pretendo cuori, fiori e arcobaleni, ma c’era qualcosa che mi attraeva in maniera irresistibile a questo libro e dopo aver letto la trama ho dovuto acquistarlo anche se ero ben consapevole che avrebbe fatto male.
Mi sono pentita di averlo letto? No. Assolutamente no!
Ha fatto male? Un male atroce! Ma è stata una lettura talmente bella, coinvolgente ed emozionante che sono davvero felice di avergli dato una possibilità, anche se ora sono qui con il cuore in mille pezzi e un blocco del lettore allucinante.
Ho cercato di approcciarmi alla lettura con un freddo distacco, una sorta di meccanismo di difesa che metto in atto quelle rarissime volte che leggo libri estremamente dolorosi, un modo per non farmi ferire dalle parole dell’autrice, ma se generalmente il mio meccanismo di difesa funziona, questa volta ha fatto cilecca ed è stato un epico fallimento, perché Carmen Jenner, attraverso due personaggi favolosi che ti strisciano nell’anima senza chiedere il permesso, ha tratteggiato una storia meravigliosa. Una storia che avvolge il lettore come una calda coperta che, però, si trasforma poco a poco in un taglientissimo rasoio di filo spinato che ferisce e fa sanguinare e quando ci si rende conto di quello che sta accadendo, si è così coinvolti che è impossibile distaccarsene e creare una storta di scudo protettivo e, quindi, tutto quello che si può fare è vivere sulla propria pelle le emozioni atroci e dolorosissime, ma al contempo bellissime perché anche i libri più dolorosi fanno sentire vivi.

lunedì 5 agosto 2019

RECENSIONE: CLOSER - C.MICHEALS&M. HARLOW


Titolo: Closer

Autrice: C. Micheals e M. Harlow

Casa editrice: Always pubblishing

Data di pubblicazione: Luglio 2019

Pagine: 256

TRAMA:
Anche a soli diciotto anni, London ha sempre saputo che Ian Chase era la sua anima gemella.Innamorata da sempre del fratello della sua migliore amica, per London Ian era l’unico uomo con cui riusciva a pensare di trascorrere il suo futuro. Quando la sera del ballo di fine di fine anno, Ian le confessa di ricambiare i suoi sentimenti, London è pronta a sacrificare tutto per vivere finalmente il loro amore. 
Diciassette anni dopo... 
A trentacinque anni, London è una donna di successo, soddisfatta della sua vita da single e non ha mai perdonato Ian per averle spezzato il cuore. 
Tutto il suo amore si è trasformato in un odio feroce nei confronti dell’uomo che ancora fa parte della sua vita come vicino e come zio dei figli della sua migliore amica, Sabrina, di cui lei è la madrina. 
Un solo tragico istante, però, cambierà le loro vite per sempre. 
Da un giorno all’altro, London e Ian rimangono le uniche due persone su cui i figli della amata Sabrina potranno contare. 
Con i bambini affidati alle loro cure per volontà della madre, Ian e London non potranno far altro che tentare di superare il loro turbolento passato e il reciproco disprezzo, per ricostruire una vita andata in frantumi. 
Ma i sentimenti a lungo sopiti torneranno a galla, perché se è facile dimenticare l’odio, è impossibile ignorare l’amore. 
Quello tra Ian e London però sarà abbastanza forte da superare la sfida del dolore e di anni di incomprensioni?



Cosa Penso: 

Closer” è un romanzo stand alone scritto a quattro mani da Corinne Micheals e Melanie Harllow, l’ho acquistato appena uscito, ad inizio luglio, ma solo la settimana scorsa mi sono decisa ad iniziarlo e una volta infilato il naso tra le pagine non sono più riuscita a staccarmi per un solo istante, perché quella che ci raccontano le due autrici e una di quelle storie d’amore e odio mixata in maniera perfetta ad un pizzico di dramma che sconquassa il cuore e fa lacrimare gli occhi. E questa miscela perfetta creata dalle due autrice è un qualcosa di sorprendentemente esplosivo che fa provare al lettore una miriade di emozioni intense, forti e meravigliose.
La storia che ci viene narrata tra queste pagine è quella di London Parrish e Ian Chase. Loro si conoscono da sempre, sono cresciuti nella stessa cittadina e la migliore amica di London – Sabrina – è proprio la sorellina minore di Ian. E come spesso accade in questo tipo di storie London ha una cotta invalidante per il fratello della sua migliore amica, quando era una ragazzina sperava di condividere con lui un radioso futuro, ma i suoi sogni si sono infranti quando una notte di diciassette anni prima Ian le ha spezzato irrimediabilmente il cuore.
Ian mi guarda dritto negli occhi e mi spezza il cuore con tre sole parole. «Non era niente».
Improvvisamente capisco di essere stata una vera stupida. Come ho potuto pensare che fosse veramente interessato a me? Sono soltanto una patetica ragazzina che si è presa una cotta. Non mi ama. Gli ho dato esattamente quello che voleva e adesso per lui non valgo più niente.
Da diciassette anni London e Ian non si sopportano, il loro rapporto è caratterizzato da sguardi colmi di disprezzo, battute piene di veleno e rispostacce per le rime. Non possono stare nella stessa stanza senza discutere, punzecchiarsi o prendersi in giro con parole taglienti come lame affilate pensate appositamente per ferire l’altro.
Loro si odiano, ma tutto è destinato a cambiare quando una tragedia si abbatte sulle loro vite strappandogli una persona che è cara ad entrambi; Sabrina.
Un terribile incidente aereo strappa Sabrina dalla sua famiglia, i suoi tre figli ora sono orfani e a prendersene cura sono proprio Ian e London, che sono costretti a sotterrare l’ascia di guerra e a mettere da parte anni di scontri, dissapori e  incomprensioni per il bene di tre ragazzini che hanno perso ogni cosa. Ma scordare il passato sembra essere impossibile, soprattutto quando vecchi sentimenti, nascosti come polvere sotto un tappeto, riemergono con prepotenza e con essi anche la paura di avere di nuovo il cuore spezzato. 

lunedì 22 luglio 2019

RECENSIONE: GLI EFFETTI COLLATERALI DELL'AMORE - ANNA NICOLETTO


Titolo: Gli effetti collaterali dell’amore

Serie: Effeti collaterali#2

Autrice: Anna Nicoletto

Casa Editrice: Self-Publishing

Data di pubblicazione: 6 novempre 2017

Pagine: 342

TRAMA:
Caterina Marte ha una vita all'apparenza perfetta.
Ma oltre la patina dorata, sotto la facciata spensierata, si nasconde una ragazza sola che ha trasformato le proprie fragilità e le carenze della propria famiglia nella forza per andare avanti.
Il prezzo? Solo uno: James.
Sfrontato, carismatico, appassionato.
L'unico ragazzo che era stato capace di rubarle il cuore.
Quando un importante ingaggio la porta da Milano all’assolata Los Angeles, Caterina non ha alcuna intenzione di imbattersi nel suo ex, né James intende rivedere la ragazza che era entrata come un tornado nella sua routine. Eppure una serie di circostanze scombina i piani di entrambi, costringendoli a un’improvvisa vicinanza e a un tuffo in apnea nella profondità dei ricordi.
Se rivederlo è come aprire una ferita suturata male, scoprire che il suo sentimento per James non è mutato è anche peggio, perché lui ormai sembra averla completamente dimenticata…
È vero che il tempo guarisce tutto, oppure ci sono cicatrici destinate a restare indelebili? E quanto a lungo possono durare gli effetti collaterali dell’amore?

Cosa Penso:



 Gli effetti collaterali dell’amore” di Anna Nicoletto è stata la mia ultima lettura, ho acquistato l’e-book il 13 Novembre 2017, era in offerta su amazon a 0,99 centesimi e siccome io non sono fisicamente in grado di resistere alle offerte di amazon, che assieme all’acquisto compulsivo di libri sono la mia ossessione, ho acquistato l’e-book anche se non ero particolarmente interessata alla storia, lo confesso.
Voi dovete sapere che io compro un mucchio di romanzi, alcuni li acquisto perché adoro le autrici e devo assolutamente averli e leggerli, mentre altri li acquisto semplicemente perché sono in offerta e non è detto che quest’ultimi vengano letti nell’immediato futuro, proprio come è accaduto al romanzo della Nicoletto.
Non so dire con esattezza cosa non mi convincesse del tutto di questo libro, ma non sentivo l’impellente bisogno di leggerlo e lui è restato, paziente, sul kindle in attesa che arrivasse il suo turno. Generalmente inizio questi romanzi più per noia che per reale interesse nei confronti della storia, quando non ho nulla da leggere che stuzzichi la mia curiosità, ma ho comunque bisogno di svagare con qualche lettura che mi faccia evadere dalla realtà per alcune ore e, confesso, che spesso e volentieri sono delle cagate pazzesche, ma ogni tanto scopro delle perle rare e preziose, ovvero quei romanzi che una volta iniziati non riesci più a posare e che ti appassionano, emozionano e che ti fanno innamorare e tutto quello che puoi fare è darti ripetutamente dell’idiota perché non ti sei decisa ad iniziarlo prima. Il romanzo di Anna Nicoletto fa parte proprio di quest’ultima categoria. “Gli effetti collaterali dell’amore” è un piccolo gioiello di carta ed inchiostro, che conserverà per sempre un posticino speciale bel mio cuore. 
Gli effetti collaterali dell’amore” pur essendo un romanzo stand alone, la cui storia dei due protagonisti inizia e finisce tra queste pagine, fa parte di una serie di romanzi e questo è il secondo, tuttavia anche se consiglio di leggere i romanzi in ordine di uscita, la storia è comprensibilissima e mai – nemmeno una volta – ho avuto la sensazione di essermi persa qualcosa, anche se consiglio sempre di non fare come me e di rispettare l’ordine stabilito dall’autrice.

giovedì 18 luglio 2019

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: DICIANNOVE - E.S. CARTER


Titolo: Diciannove

Serie: Love by Numbers#1

Autrice: E. S  Carter

Casa Editrice: Quixote

Data di pubblicazione 17/07/2019

Pagine:

TRAMA
La vita può cambiare in un batter d'occhio. 
Ciò che ti definisce è il modo in cui ti adatti ai cambiamenti.
Jake Foy è un aspirante attore che ha avuto poco successo. È anche il tipico ragazzaccio che "le ama e le lascia", senza che l'amore entri mai nell'equazione.

Emma Campbell sta cercando la sua strada, affrontando i ricordi del suo passato, una madre apatica e le scelte davanti a sé.  Riuscirà a concentrarsi sulla luce quando la vita continua a circondarla di oscurità?
L'amore saprà legare questi due poli opposti o le circostanze sfuggiranno al loro controllo, distruggendoli?


Cosa Penso:



Diciannove” è il primo capitolo della serie Love by Numbers di E. S. Carter. Una serie lunga composta da circa nove volumi tutti autoconclusivi, tranne i primi due che seguono le vicende di Emma Campbell e Jake Fox.
Ho avuto il piacere di leggere questo romanzo in anteprima, grazie alla casa editrice che mi ha inviato una copia digitale e che approfitto per ringraziare di cuore. Quando la Quixote mi ha inviato la mail di presentazione del romanzo io sono stata totalmente e completamente rapita dalla scritta “New Adult” presente nell’oggetto del messaggio e confesso di aver fatto caso a poco altro, come per esempio la scritta in grassetto e in rosso che capeggiava a centro del testo con scritto che il seguito sarebbe uscito il 24 luglio, se avessi prestato attenzione a tale frase, forse, avrei intuito all’istante che il finale di questo romanzo sarebbe stato un cliffangher tremendo, ma io non ho minimamente considerato tale avviso e non ero affatto preparata per un finale del genere ed ora eccomi qui, in delirante attesa del seguito perché io ho bisogno di sapere come va a finire. Ne ho bisogno o ne va della mia già precaria sanità mentale, ma niente panico! Il ventiquattro è vicino e manca poco meno di una settimana, quindi respiri profondi Frency.
Respiri. Profondi.