mercoledì 22 febbraio 2017

W...W...W...WEDNESDAY #106


Buongiorno lettori adorabili,
eccoci qui con un altro appuntamento del mercoledì, cioè con la rubrica settimanale inventata dal blog Should be reading; il W…W…W…Wednesday.
Questa settimana libresca è stata davvero fortunata, la migliore dall’inizio del 2017, che non era iniziato troppo bene in quanto a letture.
Ho letto la bellezza di tre romanzi, e ultimamente è un evento più unico che raro e il rating varia da un minimo di 4 ad un massimo di cinque stelline… e quindi non mi posso proprio lamentare.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?) 
·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo “Doppio Gioco” terzo e ultimo romanzo della serie Stage Dive di Kylie Scott.
Non dico niente, perché sono solo all’inizio… ma spero davvero di non restarne delusa. Quindi, finger crossed ;)

martedì 21 febbraio 2017

SEGNALAZIONI: VOGLIO SOLO TE - SUSY TOMASIELLO


Buongiorno lettori adorati,
oggi sono qui con una segnalazione di un romanzo di un autrice al 100% italiana, ma anche una collega blogger che stimo parecchio. Sto parlando di Susy di I miei magici mondi (se non la seguite correte sul suo blog!). 
Io e Susy abbiamo gusti molto simili in fatto di letture e, infatti, leggiamo spesso  gli stessi romanzi e il nostro parere il più delle volte è simile. Nonostante ciò non ho ancora avuto l’occasione di leggere uno dei libri scritti da lei, anche se un paio sono già caricati sul kindle in paziente attesa. Giuro Susy, prima o poi ti leggo.
Ma ora bando alle ciance e andiamo a scoprire il suo ultimo romanzo! 

Titolo: Voglio solo te
Autore: Susy Tomasiello
Casa Editrice: La Sirena Edizioni
Genere: Rosa
Pagine: 250
Prezzo: 2.99
Data di uscita: 07/02/2017

TRAMA:
Samantha è bella, ricca e appartiene a una famiglia potente. Dylan è un ragazzo solare, ha un cuore d’oro e una gran forza d’animo. Il loro sembra un amore da favola, ma nella loro favola sembra non essere previsto un lieto fine. E lei lo abbandona. Dopo quattro anni però Samantha bussa alla sua porta e tutte le convinzioni di Dylan svaniscono perché lei torna con una bambina che giura essere anche sua figlia. Anche per lei non è facile. Nasconde un grande segreto dietro la sua scelta di lasciare Dylan ed è convinta di meritare tutto il suo risentimento, ma non può fare a meno di sperare che la presenza della piccola Mary addolcisca l’uomo e lo renda più disponibile nei loro confronti. Perché lui è l’unico che possa salvarle.

ACQUISTA SU:

TEASER GRAFICO:


BOOK TRALIER:



Per oggi è tutto!!!
Ci vediamo alla prossima, buona giornata!! 

lunedì 20 febbraio 2017

RECENSIONE: BAD LOVE - JAY CROWNOVER

Titolo: Bad Love

Serie: Welcome to the point#1

Autrice: Jay Crownover

Casa Editrice: Newton Compton

Data di pubblicazione: 16 Febbraio 2017

Pagine: 340

TRAMA:

Sexy, dark, pericoloso, Bax non cammina solo sul binario sbagliato… lui è il binario sbagliato. Criminale, delinquente e attaccabrighe, ha preso un sacco di decisioni sbagliate, e una di queste lo ha portato in prigione per cinque anni. Ora Bax è fuori e in cerca di risposte, e non gli importa cosa dovrà fare o chi dovrà ferire per trovarle. Ma non ha fatto i conti con Dovie, una ragazza innocente e pura… Dovie Pryce sa bene cosa comporti vivere una vita difficile. Ha sempre cercato di essere buona, di aiutare gli altri, e non si è mai lasciata trascinare giù dalla tristezza. Eppure le cose per lei non hanno fatto che peggiorare. A quanto pare, l’unica persona che può aiutarla è il detenuto più spaventoso, sexy e complicato che sia mai uscito da Point. Bax le fa paura, risveglia in lei sentimenti che non avrebbe mai pensato di provare. Ma a Dovie non serve molto per capirlo: certe volte le persone migliori per noi sono proprio quelle che dovremmo evitare…

Cosa Penso: 

Finalmente le mie prime cinque stelline del 2017. Ormai iniziavo a perdere le speranze, dopo quasi due mesi di letture poco soddisfacenti credevo di essere inciampata in un periodo di sfortuna libresca senza fine e già mi ero rassegnata a non trovare più un libro che sapesse prendermi e coinvolgermi in modo totalizzante. Un po’ pessimistica come visione lo so, ma non mi era mai capitato di passare un periodo così lungo in compagnia di libri poco più che mediocri. Ma ecco che improvvisamente arriva Jay Crownover e risolleva le sorti delle mie disavventure letterarie. Sapevo che lei non mi avrebbe mai delusa, del resto dopo aver letto ben otto libri più una novella – per un totale di nove romanzi – senza esserne mai rimasta insoddisfatta ero certa di andare sul sicuro. E così appena il corriere ha bussato alla mia porta per recapitarmi una copia di “Bad Love” – primo capitolo della serie Welcome to The Point – non ho perso tempo e ho immediatamente immerso il naso nelle pagine… e sbam! Colpo di fulmine letterario all’istante! Nel giro di una paio di capitoli sono stata irrimediabilmente catturata dalla prosa accattivante e dai personaggi sensazionali di quella che ormai è una delle mie autrici preferite.
Non so bene da dove partire con questa mia recensione, ma credo che la cosa migliore sia iniziare dall’introduzione che l’autrice fa per presentarci il romanzo.
Tutte le storie scritte dalla nostra adorata zia Jay sono caratterizzate da personaggi maschili sfacciati, arroganti con tatuaggi e piercing in posti decisamente stravaganti (Se avete letto la serie Marked Men sapete che non sto mentendo!) e sono proprio quei personaggi che noi lettori, generalmente, definiamo bad boy dal cuore d’oro, ma l’autrice non la vede affatto così. Per lei non sono cattivi ragazzi, ma sono ragazzi interessanti (e senza dubbio lo sono! Eccome, se lo sono). Da qui nasce la decisone della Crownover di scrivere un romanzo su un ragazzo che cattivo lo è davvero.

mercoledì 15 febbraio 2017

W...W...W...WEDNESDAY #105


Buon pomeriggio lettori splendidi e adorabili,
sono appena tornata a casa, ma oggi invece che tornare a casa dall’ufficio direttamente mi sono fermata da Mondadori e ho usato un po’ della gift card che m i hanno regalato per Natale, strano ma vero ci sono su ancora un po’ di soldini, mi sto limitando nell’acquisto dei cartacei, ultimamente leggo un sacco di ebook. Comunque  sono davvero felice perché sono tornata a casa con un bel bottino di libri *saltella e batte le mani*
Non mi perdo troppo in chiacchiere e parto subito con il W…W…W…Wednesday – la rubrica del mercoledì inventata dal blog Shoul be reading.
Come sempre vi ricordo che potete partecipare tutti, rispondendo alle tre semplici domandine che trovate qui sotto, o lasciandomi il link del vostro blog!

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?) 
·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?) 
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo “Bad Love” primo romanzo della serie Welcome to the point di Jay Crownover, in uscita domani per newton compton.
Vi preannuncio che lo sto amando pazzamente e credo che saranno le prime 5 stelline dell’anno, non vedo l’ora di parlarvene.

lunedì 13 febbraio 2017

RECENSIONE: INNAMORATA DI UNO SCONOSCIUTO - GAIL MCHUGH

Titolo: Innamorata di uno sconosciuto

Serie: Torn hearts#1

Autrice: Gail McHugh

Casa Editrice: Newton Compton

Data di pubblicazione: Gennaio 2017

Pagine: 480
TRAMA:
Amber Moretti non se la passa troppo bene. Si sente sola e ha il cuore a pezzi. Ma appena mette piede nella mensa del campus universitario le cose cambiano. Basta un attimo, uno sguardo. Solo che gli uomini sono due, non uno. Brock Cunningham e Ryder Ashcroft sono all’apparenza l’uno l’opposto dell’altro. Brock è tenero, sensibile, sa sempre cosa dire, è il classico “bravo ragazzo”; Ryder è più rude, misterioso. Come ci si può innamorare di entrambi? Amber non credeva fosse possibile, ma decide di non opporsi, di lasciarsi andare. Almeno fino a quando un evento inaspettato non rivoluzionerà le vite di tutti e tre…


Cosa penso: 

Il 2017 non è iniziato nel migliore dei modi dal punto di vista libresco,  da gennaio ho già letto 12 libri e i romanzi con la sufficienza bella piena sono stati davvero pochi, e la cosa è davvero triste. Non so se il problema è mio – forse sto diventando una lettrice troppo pretenziosa – o se gli scaffali della nostre librerie si stanno riempiendo di libri spazzatura. Non lo so, fatto sta che non ho ancora trovato una lettura davvero soddisfacente.
Quando ho letto la trama di “Innamorata di uno sconosciuto” – primo capitolo della serie Torn Hearts – di Gail McHugh ero certa che sarebbe stato il romanzo giusto.
Le prime cinque stelline del 2017.
Perché avevo questa convinzione? Semplice, io adoro pazzamente le storie con dei triangoli amorosi, so bene che la maggior parte dei lettori le odiano, ma anche se non sopporto il tradimento nella vita di tutti i giorni sulla carta mi intriga. Adoro il dubbio della scelta che tormenta il protagonista che si trova al vertice del triangolo e trovo che aggiunga una bella dose si pepe alla storia.
Le storie che trattano di tradimenti mi fanno emozionare, non sono sempre emozioni positive quelle che provo, poiché spesso e volentieri provo una forte rabbia nei confronti del protagonista fedifrago che vorrei tanto schiaffeggiare o prendere a calci nelle occasioni peggiori, ma sono le storie di questo tipo che mi fanno attorcigliare lo stomaco su stesso, quelle che mi obbligano a fare le ore piccole incatenata al libro e che mi costringono a consumare casse su casse di maalox plus. Emozioni intense e forti che mi catapultano nella storia e me la fanno vivere fino in fondo. E tutto questo era quello che mi aspettavo dopo aver letto la trama di  “Innamorata di uno sconosciuto”, ma in realtà quello che ho trovato tra queste pagine mi ha confusa e lasciata interdetta. Perché la prima metà storia non mi è piaciuta, era troppo lenta e prolissa tanto che avrei volentieri mollato la lettura, ma la seconda metà mi  ha intrappolata tra le pagine della storia e mi ha trascinato in un mondo di immorale perversione.
Questo romanzo non era affatto quello che mi aspettavo, la sinossi mi ha tratta in inganno mi aspettavo di trovare una storia tutta cuori e fiori, mi aspettavo di trovare una love story in stile lei-lui e l’altro, ma quello che ho trovato tra queste pagine è stata una storia oscura, torbida e mal sana. Una storia che sicuramente non è adatta a lettori più sensibili.

La storia che ci narra la McHugh è la storia di Amber Moretti, Ryder Ashcroft e Brock Cunningham, ci presenta i tre personaggi narrandoci la storia attraverso il loro pov alternato.
Amber Moretti ha diciannove anni ed è appena arrivata al college, ma non è la solita brava ragazza che siamo soliti incontrare nei romance, ma tutto il contrario. Amber è una bad girl irrimediabilmente segnata da un passato traumatico che non è mai riuscita a dimenticare. Era solo una piccola bambina di otto anni quando i suoi genitori si sono tolti la vita davanti ai suoi occhi, da allora è cresciuta passando da una famiglia affidataria all’altra, in case fredde e senza calore. Dove nessun genitore l’ha mai fatta sentire ben voluta e amata. Per tutta la sua infanzia non ha mai provato un briciolo di calore umano. Calore che va a cercare disperatamente tra le braccia di ogni ragazzo che dimostra un minimo di interesse nei suoi confronti, ma Amber non ha mai voluto innamorarsi. Il suo cuore è inaridito dalle tragiche esperienza passate ed è totalmente incapace di dare e ricevere amore. Per lei il sesso è il solo e unico modo per sentire qualcosa. Una sorta di cura per anestetizzare il dolore causato dalla mancanza di affetto con cui è cresciuta.

giovedì 9 febbraio 2017

RECENSIONE: THE WILD BOY - SAMANTHA TOWLE

Titolo: the wild boy

Serie: The Mighty Storm

Autrice: Samantha Towle

Casa editrice: Newton Compton

Data di pubblicazione: 30 gennaio 2017

Pagine: 320

TRAMA:

Tru Bennett, giornalista che si occupa di musica, è riuscita in un’impresa impossibile: conquistare il cuore di Jake Wethers, il tipico bad boy, famosa rockstar. Ora stanno progettando il loro matrimonio e una nuova vita insieme negli Stati Uniti. Naturalmente a Tru manca Londra e la sua migliore amica, Simone, ma vivere per sempre con Jake a Los Angeles è fantastico… no? Sbagliato. Perché essere una coppia celebre può avere conseguenze pesanti: dirigenti musicali avidi, paparazzi dietro l’angolo, il passato di Jake sempre in agguato. E a peggiorare le cose arriva la decisione di Jake: non intende avere figli, sarebbero solo il modo per dire addio al suo successo. Tru ama Jake più di ogni altra cosa, ma quando una crisi minaccia di distruggere tutto quello che hanno costruito, la coppia deve confrontarsi con la realtà: e se l’amore non fosse sufficiente?

Cosa Penso:

**ATTENZIONE SPOLIER ALERT THE BAD BOY – THE STORM#1 **
Sconsiglio caldamente la lettura della mia recensione a chi non ha ancora letto il primo capitolo della serie.
«Ti ricordi che cosa avevo detto la prima sera che ci siamo trasferiti a casa nostra? Quello che mi avevi chiesto di dire come promessa nuziale?»
«Vale ancora, Tru. Varrà sempre. Il mio amore per te è senza limiti, non ha confini. Sei nelle mie vene, sei il mio sangue. Ti appartengo… è sempre stato così, e sempre lo sarà». Fa un respiro profondo. «Sarai sempre la mia June, Tru».

Ho letto “The Mighty Storm” – più noto in Italia come “The bad boy” (click sul titolo per la mia recensione) – quando qui da noi era ancora inedito e, lo ammetto, non avevo alcuna intenzione di  leggere “Wethering the storm” – alias “The wild boy” – secondo capitolo della serie The Storm di Samantha Towle. Non volevo leggerlo perché avevo amato talmente tanto il primo romanzo della serie che la conclusione della storia, tra Trudy Bennet e Jake Wethers, mi era sembrata così perfetta da non sentire il bisogno di leggere un altro romanzo su di loro. E dirò di più; avevo il terrore che l’autrice potesse rovinarmi la lettura del primo libro allungando il brodo su una storia che aveva già avuto il suo epico finale. Ma quando “The wild boy” è approdato sugli scaffali delle nostre librerie tutti i miei propositi di non leggerlo sono andati a farsi benedire e non ho saputo resistere. Non ho saputo resistere perché Jake Wethers mi ha stregata, conquistata anima e corpo, e ho dovuto comprarlo al volo nonostante la paura che questa lettura potesse, in qualche modo, rovinare le emozioni e sensazioni che ho provato leggendo il primo romanzo. Per fortuna così non è stato, e non mi è affatto dispiaciuto di avergli dato una possibilità.
Il nostro Jake Wethers si è ampiamente riconfermato uno dei più dolci, sexy e fantastici book boyfriend mai incontrati nelle pagine di un libro, e la storia tra lui e la sua dolce Tru mi è piaciuta molto anche in questo secondo capitolo, anche se – lo ammetto con sincera onestà – non può minimamente competere con il primo libro della serie. Se a The Mighty Storm” avevo dato 5 stelline belle piene e luminose qui siamo sull’ordine delle 3.5 e da questo potete  capire che mi è piaciuto, ma che non l'ho pazzamente amato come il primo.

mercoledì 8 febbraio 2017

W...W...W...WEDNESDAY #104


Buon pomeriggio lettori splendidi,
anche questa settimana è stata molto fruttusoa in quanto letture e mi dichiaro decisamente soddisfatta, ho letto tre libri e ultimamente è un evento più unico che raro, come sempre non sono stata efficiente con la scrittura delle recensioni, ma almeno una sono riuscita a pubblicarla e la seconda dovrebbe essere in arrivo domani, sempre se riesco a ritagliarmi un oretta per scriverla.
Mabando alle ciance e partiamo subito con il  W…W…W…Wednesday – la rubrica del mercoledì inventata dal blog Shoul be reading.
Come sempre vi ricordo che potete partecipare tutti, rispondendo alle tre semplici domandine che trovate qui sotto, o lasciandomi il link del vostro blog!

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo “Innamorata di uno sconosciuto” primo romanzo della serie Torn Hearst di Gail McHugh.
Sono solo al 26% di lettura e non so ancora cosa pensare di questo romanzo, una cosa mi è chiara la protagonista è affetta dalla sindrome della zoccolaggine, ma non mi voglio sbilanciare troppo per il momento quindi vi farò sapere a lettura ultimata.

martedì 7 febbraio 2017

RECENSIONE: SE MI LASCI TI LICENZIO - NOELLE AUGUST

Titolo: Se mi lasci ti licenzio

Serie: Boomrang#2

Autrice: Noelle August

Casa Editrice: Fabbri

Data di pubblicazione: 2 febbraio 2016

Pagine: 330

TRAMA:
Adam Blackwood ha tutto: è giovane, è sexy, ha una splendida villa a Malibu ed è capo e fondatore di Boomerang, una società di successo che gestisce un frequentatissimo sito di incontri. Il suo sogno, però, è diventare produttore cinematografico e per realizzarlo ha bisogno di un grosso finanziamento. A interessarsi al progetto è un ricco magnate, che manda la figlia, Alison, a lavorare a Boomerang con l’incarico di indagare su Adam e svelare i suoi scheletri nell’armadio. Lei, d’altronde, non desidera altro che dimostrare di essersi lasciata alle spalle un passato burrascoso e di meritare un posto al comando dell’impero di famiglia. Peccato che durante una festa in maschera, prima ancora che il loro rapporto professionale abbia inizio, tra Alison e Adam si accenda una potente attrazione che diventerà sempre più difficile ignorare… anche in ufficio. Ma la passione e – chissà – l’amore possono davvero vincere la sete di carriera, denaro e successo?


Cosa Penso: 

Era da tempo che aspettavo questo libro, esattamente da quando lo scorso anno ho terminato “Non vorrei però ti amo” (click sul titolo per la mia recensione), primo capitolo della serie Boomerang di Noelle August.
Noelle August non è altro che uno pseudonimo dietro il quale si nascondono due famose autrici di fama internazionale; Veronica Rossi (Under the never sky) e Lorin Oberwerger, e anche se io non sono un amante dei romanzi scritti a quattro mani devo, proprio, ammettere che questa serie mi sta conquistando romanzo dopo romanzo.
La serie Boomerang è una trilogia di romanzi new adult tutti auto-conclusivi, in quanto in ogni libro ci viene narrata la storia di protagonisti diversi, quindi ogni storia si conclude senza cliffangher terribili e attese stressanti, cosa sempre molto apprezzata da noi lettori.
In quanto new adult tra questi libri si trovano tutte le caratteristiche più tipiche di questo genere letterario; dolci storie d’amore e anche una buona dose di dramma che viene sempre trattata con estrema delicatezza e in modo abbastanza leggero, così da non rendere il libro troppo pesante.
E questo, fa della trilogia Boomerang una serie di dolcissimo romanzi di evasione capaci di distrarre e intrattenere piacevolmente per qualche ora il lettore. Questo secondo capitolo è una dolce storia romantica che sa come conquistare e incatenare tra le sue pagine, e lo fa in modo diretto grazie ad uno stile narrativo semplice ma allo stesso tempo estremamente accattivante e frizzantino, grazie a protagonisti che conquistano pagina dopo pagina e ad una storia d’amore proibita che nasce un po’ all’improvviso e senza chiedere il permesso. Se, quindi, siete alla ricerca di un romance leggero ma di impatto credo proprio che “Se mi lasci ti licenzio” possa fare al caso vostro.

venerdì 3 febbraio 2017

SUMMARY MONTH #20 GENNAIO


Buongiorno adorabili lettori,
anche se un po’ in ritardo sulla tabella di marcia - avrei dovuto pubblicarlo mercoledì - eccomi qui con il Summary Month di Gennaio – la rubrica a cadenza mensile che riepiloga il mio mese libresco.
L’andamento delle letture non è andato male considerati i vari impegni che hanno riempito le mie giornate, per quanto riguarda la scrittura delle recensioni è meglio se stendiamo un velo pietoso, ne ho scritte davvero poche e gli arretrati si stanno accumulando a più non posso. Cercherò di scrivere e pubblicare le recensioni dei libri che mi hanno più colpito, sia in positivo che in negativo, a breve. Mentre  per le altre letture stavo pensando di fare un post cumulativo in cui in due righe vi spiego cosa mi è piaciuto o non piaciuto di alcuni libri creando una nuova rubrica a cadenza mensili sui consigli letterari. Cosa ne pensate? Credo che potrebbe essere un idea carina per riempire le mie assenza sul blog!
Ma ora veniamo subito al Summary e andiamo a sbirciare il mio mese libresco.

STO LEGGENDO:

Se mi lasci ti licenzio, secondo capitolo della serie Boomerang di Noelle August. 


HO LETTO
(8 libri)
RECENSIONI SCRITTE:
Lui vuole me - Lui viole me #1 - Ava Lohan (letto a dicembre) 
Sex or love? - Sex or Love #1 - Flavia Cocchi 
L'importanza di chiamarti amore - Anna Premoli 
Remember - un amore indimenticabile - Ashley Royer 
RECENSIONI IN ARRIVO IL PROSSIMO MESE: 
Sex or love? - Sex or Love #2 - Flavia Cocchi 
Il mio imprevisto più bello - Carmen Bruni 
LIBRO PIU' BELLO DEL MESE:
Difficile stabilire il libro più bello del mese siccome nessuna lettura è stata da 5 stelline, ma al contrario se devo essere sincera molte hanno avuto esito negativo. 
però se devo sceglierne una direi:




Questo mese non è stato particolarmente ricco di iniziative. Niente give away, niente blog tour, quindi non ho molto altro da segnalare, e non mi resta che passare alla to be read di febbraio!!
Febbraio è un mese ricchissimo di uscite, potete sbirciarle nel CALENDARIO, e io non so davvero quali selezionare perchè vorrei avere il tempo per leggerle tutte. Ma di sicuro non mi perderò:



THE WILD BOY ❤ LE CRONACHE DELL'ACCADEMIA  BAD LOVE  DOPPIO GIOCO ❤ LO SBAGLIO ❤  

Queste sono solo alcune delle letture che non vorrei perdermi il prossimo mese, mi sa che posso dire addio alla mia vita sociale o regalatemi giornate da 48 ore. 
Per oggi è tutto, fatemi sapere con un commentino qui sotto com'è andato il vostro mese libresco. 



mercoledì 1 febbraio 2017

W...W...W...WEDNESDAY#103


Buon giorno lettori splendidi,
questa settimana complice l’influenza che mi ha relegato in casa sono riuscita a dedicarmi al blog e infatti tra uno stranuto e un colpo di tosse sono riuscita a scrivere ben due recensioni quando la febbre non era troppo alta.
Febbre a parte che mi ha letteralmente demolita è stata una settimana davvero riposante, ho letto parecchio, ho dormito un sacco e fatto scorpacciate di serie tv su netflix. Ma oggi si ritorna alla solita routine e questa mattina sono in ufficio, di fatti questo è un post programmato!!!
Ma partiamo subito con il  W…W…W…Wednesday – la rubrica del mercoledì inventata dal blog Should be reading.
Come sempre vi ricordo che potete partecipare tutti, rispondendo alle tre semplici domandine che trovate qui sotto, o lasciandomi il link del vostro blog!

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo “Bitten - La notte dei lupi” primo romanzo della serie Women of the Otherworld di Kelley Armstrong.
Era da tempo che guardavo con interesse questo romanzo, avevo il libro appoggiato sul comodino da mesi e non l’ho mai iniziato perché i licantropi sono tra gli esseri paranormali che amo di meno in assoluto, ma in questi giorni ho divorato la serie tv tratta proprio dal romanzo e quindi mi sono detta: "se ho amato la serie devo leggere il libro".
E quindi presto fatto!
Sono solo all’inizio e ho già notato diverse discrepanze dalla serie tv, ma mi sta piacendo un sacco e non vedo l’ora di parlarvene.

What are you recently finish reading?
(Qual è il libro che hai appena finito?)
Questa settimana ho letto la bellezza di tre libri.
Ho iniziato con “Red,  il Leviatano” di  L.F. Koraline, romanzo auto-pubblicato su amazon che purtroppo  non mi è piaciuto per niente. Volevo recensirlo, ma non sapevo da che parte iniziare con la recensione perché non mi ha lasciato praticamente niente e quindi ho deciso di non parlarvene.
Ho letto il secondo romanzo di Flavia Cocchi – Sex or Love? – una lettura carina ed è stato interessante scoprire come evolve la storia tra Bea e Luca, ma devo ammettere che forse si poteva evitare la pubblicazione del secondo capitolo, comunque vi spiegherò per bene tutte le ragione nella mia recensione di prossima pubblicazione.
Infine ho letto in una giornata “Remember – un amore indimenticabile” di Ahley Royer, uscito proprio ieri per DeAgostini, trovate QUI la mia recensione.

What do you think you’ll read next?
(Quale libro leggerai dopo)

La mia prossima lettura credo proprio che sarà "The Wild Boy" – secondo capitolo della serie The Mighty Storm di Samantha Towle, io non so resistere alle rock star e Jake Wethers è in assoluto il mio preferito e non vedo l’ora di rincontrarlo. 


Per oggi è tutto, lascio a voi la parola con i vostri commenti, come sempre potete postare il link del vostro blog cosicchè possa venire a sbirciare il vostro WWW! 

martedì 31 gennaio 2017

RECENSIONE: REMEMBER, UN AMORE INDIMENTICABILE - ASHLEY ROYER

Titolo: Remember – Un amore indimenticabile
Autrice: A. Royer
Casa Editrice: DeAgostini
Data di uscita: 31 gennaio
pagine. 320
Prezzo: 14,90 euro
TRAMA:
Dopo una tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne è convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e ha rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno tutto è cambiato: il giorno in cui la sua ragazza è morta in un terribile incidente. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Preoccupata per lui, la madre gli propone di prendersi una pausa e di raggiungere il padre, in Maine. Levi non ha voglia di lasciare l’Australia, ma ancor di più non ha voglia di lasciare i propri ricordi. Alla fine però decide di partire. E sarà proprio dall’altra parte del mondo che Levi incontrerà Delilah, il suo arcobaleno.


“Chiudo gli occhi e cerco di calmarmi. Ma tutto quello che riesco a vedere è il volto di quella ragazza. Il suo sorriso, la fossetta sulla guancia sinistra. Rivedo i capelli che le cadono sulle spalle e le guance che arrossiscono mentre la scatola le sfugge dalle mani. Pensavo davvero che fosse lei. Pensavo che fosse tornata. Ma non è possibile. Delia non tornerà mai. Non la rivedrò mai più.”
Cosa Penso: 
Le persone non si possono riparare al pari degli oggetti. Sono come vetro in frantumi, un mucchio di schegge che non si possono incollare. Invisibili e aguzze. Anche se volessi, non riuscirei a rimettere insieme i pezzi.

Come vi avevo già detto nell’anteprima di questo romanzo (qui), anche la DeAgostini si è lasciata affascinare dal fenomeno wattpad. Ormai, mancava solo lei all’appello tra le grandi CE italiane. La prima ha lanciare il fenomeno wattpad è stata la Sperling che ha portato sugli scaffali delle librerie italiana Anna Todd con il suo tormentone After e Blaire Holden con la serie di successo Bad Boy. La leggereditore e la Rizzoli, invece, hanno preferito puntare su autrici italiane, e infine la DeA seguendo il percorso della Sperling ha puntato tutto su Ashley Royer – diciassettenne di Boston che vanta numeri da capogiro su wattpad con oltre  quindicimilioni di visualizzazioni e trentamilioni di fan, numeri importanti per una ragazza così giovane che ha riscosso un successo straordinario con “Remember – Un amore indimenticabile”.
Come sempre quando mi appresto a leggere un romanzo che nasce da una piattaforma di storie online nutro sempre un certo scetticismo e temo sempre che il romanzo non si all’altezza e sia l’ennesima cavolata pazzesca, ma non posso far a meno di leggerlo per capire come mai ha avuto tanto successo da essere selezionato e scelto per diventare un romanzo vero e proprio. E anche questa volta è andata proprio così e quando la DeAgostini mi ha proposto la lettura in anteprima non ho proprio potuto tirarmi indietro.
E così, complice l’influenza che mi ha rilegato a letto l’ho iniziato ieri mattina e tra un pisolino e l’altro l’ho terminato ieri sera, e posso affermare senza ombra di dubbio che mi ha davvero stupita. Stupita su più fronti e nel senso più positivo del termine.
La prima cosa che mi ha sorpresa è stata la storia. Una storia che parla di perdita e delle difficoltà di affrontare un lutto, di malattia, e in modo più marginale anche di amore. Argomenti estremamente toccanti e delicati che non mi era ancora capitato di trovare in romanzi nati da wattpad, che generalmente narrano storie leggere e senza pretese. E infine mi ha sorpreso davvero lo stile di narrazione, uno stile che è abbastanza semplice e diretto pensato appositamente per colpire il lettore, ma è evidente che è stato fatto un buon editing e questo rende il romanzo una lettura estremamente piacevole che scorre veloce.

lunedì 30 gennaio 2017

RECENSIONE: L'IMPORTANZA DI CHIAMARTI AMORE - ANNA PREMOLI

Titolo: L’importanza di chiamarti amore

Autrice: Anna Premoli

Casa Editrice: Newton Comton

Data di pubblicazione: 2016

Pagine:

Trama:
Giada sa bene di essere una ragazza dal carattere piuttosto difficile, quindi non si stupisce affatto di trovarsi in una fase della propria vita nella quale non va d'accordo quasi con nessuno: con il suo ragazzo storico la situazione è appesa a un filo e del rapporto con i suoi genitori… meglio non parlare. Ma Giada ha un obiettivo ben preciso: laurearsi con il massimo dei voti e il prima possibile. Il resto dei problemi può passare in secondo piano. Così credeva, almeno finché lo stage presso una prestigiosa società di consulenza di Milano non la mette di fronte a quello che per lei è sempre stato il prototipo dei ragazzi da evitare come la peste: Ariberto Castelli, fiero rappresentante del partito delle camicie su misura e dei pullover firmati. E tra loro c’è un precedente molto imbarazzante che potrebbe crearle qualche complicazione che non aveva assolutamente messo in conto... 

Cosa penso: 

Lo ammetto: questo libro mi ha delusa, profondamente. E non potete capire il mio dispiacere nel rendermi conto che “L’importanza di chiamarti amore” non era affatto la lettura che mi aspettavo.
Premetto che non ho letto tutti i libri di Anna Premoli, lo confesso. Ma li ho tutti caricati sul kindle, saggiamente acquistati durante le promozioni tutto a 0.99 centesimi della Newton Compton, e  sono li pronti all’uso per quando ho voglia di leggere libri spassosi e divertenti, e per quando ho voglia di prendermi una pausa da letture pesanti e impegnative e passare alcune ore nella più totale spensieratezza.
Perché fino ad ora i libri della Premoli sono stato un dolcissimo svago. Romanzi d’evasione che mi hanno sempre fatto sorridere e divertire, e ovviamente, anche innamorare dei suoi personaggi. Proprio per queste ragioni aspettavo il momento giusto per leggere L’importanza di chiamarti amore” – un libro che custodivo gelosamente nel kindle da mesi curiosissima di leggerlo per conoscere, finalmente, la storia di Giada un personaggio che avevamo già conosciuto in “L’amore non è una cosa semplice” (Click sul titolo per la mia recensione).

venerdì 27 gennaio 2017

SEGNALAZIONE MADE IN ITALY: UNBREAKABLE HERTS - ELLA SMITH



Buongiorno lettori splendidi,
stranamente oggi questo post non è programmato, sono a casa con 38.5 di febbre e l’influenza che immancabilmente ogni anno mi viene a trovare, (influenza io te lo dico sinceramente. Vivo benissimo anche senza di te, eh! Poi insomma, proprio di  venerdì!! Potevi anche evitare io stasera sarei uscita anche volentieri questa sera!)
Comunque discorsi deliranti con la febbre a parte, prima di spalmarmi sul divano con il mio fidato kindle tra le mani, sperando di riuscire a leggere almeno qualche paginetta, ci tenevo a fare un post segnalazione made in italy.
Sì lo so,  non lo faccio da tanto tempo! Ma ultimamente le richieste scarseggiano e mi vengono proposti solo ed unicamente libri che non corrispondono al target del mio blog e quindi mi sembra inutile proporveli visto che avete all’incirca i miei stessi gusti.

Ma ora veniamo alla presentazione del libro!!

Titolo: Unbreakable Hearts
Autrice: Ella Smith
Casa Editrice: Self- Publishing
Genere: Urban Fansaty – young adult
Pagine: 145
Prezzo: 2.99

mercoledì 25 gennaio 2017

W...W...W...WEDNESDAY #102



Buon pomeriggio lettori splendidi,
sono in ritardassimo rispetto all’orario in cui di solito pubblico la rubrica del mercoledì – il  W…W…W…Wednesday – ma ultimamente purtroppo il tempo è pochissimo e varei bisogno di giornate di 72 ore per riuscire a fare tutto. Mi dispiace essere poco presente e indietrissimo con le recensioni, prometto che cercherò di organizzarmi meglio per il futuro magari con più post di svago come book tag o altre rubriche a tema libresco.
Ma ora bando e alle cince e andiamo a coprire le mie letture.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)

What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Sto leggendo “Red – il leviatano” di L.F. Koraline, un romanzo self che per il momento mi sta piacendo abbastanza, ma sono solo all’inizio e non mi voglio sbilanciare troppo.