giovedì 17 ottobre 2019

RECENSIONE: SEMPRE LEI DI VALENTINA FERRARO


Titolo: Sempre Lei

Autrice: Valentina Ferraro

Casa editrice: Self Publishing

Data di pubblicazione: 18 Settembre 

Pagine: 459

TRAMA:
Eva Carter ha una missione: sopravvivere al suo primo anno di college a New York City, mantenere la media alta, impegnarsi anima e corpo nel nuoto per non perdere la sua borsa di studio e rendere, così, orgogliosi i suoi genitori.
Theo Steinfield ha un piano preciso: passare a pieni voti l’esame di ammissione per la scuola di Legge, tenersi alla larga dai guai e rimanere monogamo per più di due settimane consecutive.
Lei odia le feste. Lui le organizza.
Lei è ligia alle regole. Lui le infrange. Tutte.
Lei è la ragazza giusta per mettere la testa a posto. Lui è il ragazzo giusto per spezzarle il cuore.
E se un segreto ingombrante, un sogno da realizzare a qualunque costo e la buona volontà di mantenere le distanze da quella ragazzina intoccabile non fossero sufficienti? Cosa farà Theo quando si troverà di fronte alla scelta più importante della sua vita: rimarrà con lei o partirà per sempre?

Cosa Penso:

Valentina Ferraro è una garanzia per me, si è scavata un posticino nel mio cuore con la serie The Matching Scars  e li è rimasta. La seguo  sui vari social per essere sempre aggiornata sulle sue pubblicazioni e appena ne annuncia una nuova attendo l’uscita con ansia e trepidazione, è stato così con la nuova serie che sta scrivendo; Naked Truth ed è stato così anche con “Sempre lei”.

Era fine Giugno, se non sbaglio, quando ha comunicato la data di uscita di questo romanzo e io esaltata come mai nella vita ho contato i mesi, le settimane, i giorni e persino le ore, siccome amazon ha deciso di farci penare parecchio, rendendo il libro disponibile dopo un mucchio di ore. Ore in cui ho consumato il tasto f5 della tastiera del mio pc per aggiornare la pagina in continuazione. Ma vi posso garantire che questo romanzo è valso ogni secondo d’attesa, siccome è stato una lettura straordinaria, una di quelle che avrei tanto voluto non finissero mai.
Confesso che ero un po’ preoccupata per l’uscita di questo libro, le mie aspettative erano così alte che il rischio di una delusione bruciante era proprio dietro l’angolo, del resto pur essendo un romanzo stand alone, che inizia e finisce tra queste pagine, è comunque strettamente legato alla serie The Matching Scars e le sue novelle. Una serie, quella della Ferraro, che ho amato profondamente e avevo parecchio timore che “Sempre lei” non fosse all’altezza dei precedenti e che fosse stato scritto solo per accontentare le lettrici, del resto la letteratura rosa contemporanea è piena zeppa di casi di questo tipo; con autrici che hanno rovinato intere serie perché incapaci di dire addio ai loro personaggi, se devo citarne una mi viene in mente Jamie McGuire con la serie The Maddox Brothers (Bellissimi i primi libri ora, però, è il momento di passare oltre), ma per fortuna non è questo il caso e posso dire a gran voce che leggerei altri mille romanzi che hanno come protagonisti i ragazzi Carter.

mercoledì 16 ottobre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #216



Buon giorno lettori adorati,
oggi sono a casa dal lavoro, sono in malattia con il colpo della strega e sono letteralmente bloccata a letto a parte il male ogni più piccolo movimento sto leggendo parecchio e la cosa non mi dispiace e inoltre sto recuperando parecchie recensioni arretrate ne ho già scritte tre le vedrete nelle prossime settimane. 
ma nn divaghiamo in chiacchiere inutili e partiamo con la mia rubrica preferita, il  W…W…W… WEDNESDAY, inventata dal blog should be reading.  
Vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Ho quasi finito e dovrei finirlo in mattinata “Elite. Ossessione e Potere” di Laurelin Page  primo capitolo della serie Elite,  ma devo ammettere che non mi sta piacendo tanto e non so se darò un voto positivo, ma per dirlo voglio aspettare il finale, sia mai che mi stupisca all'ultimo. 

giovedì 10 ottobre 2019

RECENSIONE: UNMADE - SARAH REES BRENNAN

Titolo: Unmade

Serie: The Lynburn Legacy #3

Autrice: Sarah Rees Brennan

Casa Editrice: Triskell edizioni

Data di pubblicazione: 27 Settembre

Pagine: 339

TRAMA:
Chi verrà sacrificato?
Kami ha perso il ragazzo che ama, è legata a uno per il quale non nutre lo stesso sentimento e si trova costretta ad affrontare un nemico potente come non mai. Ora che Jared è disperso da mesi e ritenuto morto, la ragazza non può fare a meno di ricorrere al suo legame con Ash per trovare la forza necessaria a contrastare il male che dilaga in città.
Rob Lynburn ha il controllo di Mestavalle ed è determinato a ottenere un sacrificio umano, ma Kami è decisa a fermarlo e, quando insieme a Rusty, Angela e Holly, scoprirà un segreto che potrebbe salvare la situazione, si troverà a dover affrontare una scelta difficile, che potrebbe mettere a rischio non solo la sua vita, ma anche quella delle persone a lei più care.
Il capitolo finale della serie L’eredità dei Lynburn è un viaggio eccitante dall’inizio sino al suo sorprendente finale.


Cosa Penso:


Sono in super ritardo con la pubblicazione di questa recensione, avrei dovuto scriverla e pubblicarla il giorno d’uscita del romanzo, ma solo oggi sono riuscita a sedermi con calma e mettere nero su bianco il mio pensiero, considerato che ho letto il libro diverse settimana fa, in anteprima, sono quasi imperdonabile, ma il lavoro è stato caotico in quest’ultimo periodo e come sicuramente avrete notato il mio povero blog ne sta pagando le conseguenze, ma meglio tardi che mai e, quindi, eccomi qui con il mio pensiero su “Unmade” il terzo capitolo della serie The Lynburn Legacy di Sarah Rees Brennan.

Unmade” riprende esattamente da dove si era interrotto “Untold” (click sul titolo della mia recensione) e ci ritroviamo a Mestavalle, una magica cittadina nelle campagne inglesi, che deve affrontare i deliri di onnipotenza di Robert Lynburn, che dopo aver vinto una sanguinosa battaglia è più che deciso a vincere l’intera guerra e avere nelle sue mani il potere assoluto, così da poter dominare Mestavalle e insediare il suo regno del terrore. 
Robert ha radunato gli stregoni, ma questo non basta per renderlo il potente padrone assoluto, ha bisogno di un sacrificio di sangue e qualcuno a Mestavalle deve dare la sua vita volontariamente. 
Gli abitanti della città sono terrorizzati e Kami Glass e i suoi amici sembrano essere i soli abbastanza coraggiosi da mettersi contro Robert, cercando disperatamente di ostacolare i suoi piani.
L’impresa non è affatto semplice e più che un piano ben congegnato, quello di Kami e dei suoi amici, sembra un folle tentativo suicida, perché le decisioni che i ragazzi devono prendere per sterminare Robert non solo mette a rischio le loro vita, ma mette a repentaglio anche quelle delle persone a cui vogliono bene.

martedì 1 ottobre 2019

RECENSIONE: CHOOSING US - M ROBINSON

Titolo: Choosing us

Serie: The Pierced Hearts Duet #1

Autrice: M Robinson

Casa Editrice: amazon self

Data di pubblicazione: INEDITO IN ITALIA

Pagine: -- e-book

TRAMA:
Cosa fai se incontri la tua anima gemella quando hai sette anni? 

Dai...
Vivi...
E ami...
Insieme.
Per sempre. 
Nel bene e nel male. 
Fino a che non senti le parole non ti amo più.
mettono una fine a tutto. 
A me. 
A te. 
A noi. 

**ATTENZIONE**
Trama e citazioni sono tradotte da me. Potete prelevarle, se volete, ma siete pregati di citare la fonte. Grazie!!

Cosa Penso:


La protagonista indiscussa del mio settembre libresco è stata M. Robinson, un autrice d’oltreoceano molto nota che mi ha inesorabilmente conquistata e da quando l’ho scoperta con “Lost Boy” (Click sul titolo per la mia recensione) ho recuperato poco a poco tutti i suoi romanzi. M. Robinson è una droga potentissima che da dipendenza. 
Ho divorato in pochissimo tempo le pubblicazioni che sono arrivate in Italia e poi mi sono buttata sugli inediti, quei romanzi che spero arrivino presto nel nostro paese, e che io non potevo assolutamente aspettare per leggere, perché questa autrice, con il suo stile di scrittura accattivante e coinvolgente mi ha totalmente rapita e non riesco più a smettere di immergere il naso nei suoi libri, quindi siete avvertiti ragazzi; 
Una delle peculiarità dei romanzi di questa autrice è che sono tutti strettamente collegati l’uno all’altro, tutte le serie che ha scritto e tutti gli stand alone possono, chiaramente, essere letti singolarmente, ma sono comunque tutti collegati e, infatti, ritroviamo sempre i personaggi di cui abbiamo letto precedentemente e che abbiamo tanto amato in tutti i suoi scritti ed è fantastico, soprattutto se come me, siete quei lettori a cui dispiace sempre tanto abbandonare i personaggi incontrati tra le pagine di un libro.

mercoledì 25 settembre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #215

Buonasera splendori,
eccomi qui con la mia rubrica preferita, il  W…W…W… WEDNESDAY inventata dal blog should be reading.  
Vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)
Inizierò dopo cena  “Choosing You” secondo capitolo della serie the pierced hearts duet di M Robinson, il primo mi è piaciuto tanto e non vedo l'ora di iniziare questo. 

giovedì 19 settembre 2019

RECENSIONE: DOVE TUTTO FINISCE - M. ROBINSON


Titolo: Dove tutto finisce

Serie: Road to Nowhere

Autrice: M. Robinson

Casa Editrice: Quixote

Data di pubblicazione:

Pagine:

TRAMA:
Cenere alla cenere, polvere alla polvere, e tutta quella merda lì.
Avevo ucciso.
Avevo sacrificato.
Colpevoli e innocenti.
Conoscevo il sangue e conoscevo la violenza. Ma non avrei mai immaginato che avrei conosciuto l’amore. Mia Ryder era una donna da amare.
Da venerare.
Da reclamare.
Da ora e per sempre, ogni singolo giorno.
Se c’era qualcuno per cui andare all’inferno e tornare, era lei. Anche se significava andare in guerra contro… mio fratello.

Cosa Penso:
Era l’effetto farfalla. A ogni azione corrispondeva una reazione. Una volta che qualcosa cambiava, non potevi fermare la serie di eventi innescati. Una singola decisione poteva essere una calamita per il caos. Un minuscolo secondo. Un momento per alterare una vita. Per mettere in moto le cose. 
Dove tutto finisce” è il secondo e ultimo capitolo della duologia Road to Nowhere di M. Robinson ed è stata una lettura intensa, angosciante e meravigliosa.
Come vi ho detto nella recensione di “Strada verso il nulla” (click sul titolo per leggerla) ho scoperto tardi sia l’autrice che questa serie e ho letto i suoi libri al contrario rispetto all’ordine di uscita. Iniziando dall’ultimo pubblicato in Italia; “Lost Boy” (Click sul titolo per la mia recensione). Anche se “Lost Boy è uno stand alone è strettamente legato a questa serie, in modo particolare a questo romanzo perché a dividere la scena con i  due protagonisti, che abbiamo già conosciuto nel libro precedente, c’è anche Noah Jameson, il fratello minore di Creed e protagonista di “Lost Boy”, per questo motivo è fortemente consigliato rispettare l’ordine di pubblicazione perché altrimenti, facendo come ho fatto io,  vi rovinereste la lettura. Ma anche se mi sono spoilerata la fine “Dove tutto finisce” è stata una lettura meravigliosa e l’ho amato un sacco!
È molto difficile parlarvi di questo libro senza fare spoiler e senza svelare dettagli che possano rovinare la lettura, per questo motivo vi darò le informazioni con il contagocce sperando che questa mia recensione non sia troppo criptica e incomprensibile.
Dove tutto finisce” inizia esattamente da dove si era interrotto “Strada verso il nulla” con il suo cliffangher pazzesco e l’intera storia ruota attorno a quell’evento che ha portato caos e scompiglio nella vita dei nostri protagonisti.
Sulla trama non vi dirò  molto di più, ma mi concentrerò soprattutto su Mia e Creed, che nello scorso romanzo abbiamo visti cambiare, crescere e maturare con il passare degli anni e ora, tra queste pagine, entriamo nel vivo della loro travagliata storia d’amore, che si intreccia profondamente con la vita di Noah che incasina la relazione tra i nostri protagonisti. Infatti quella che troviamo tra queste pagine è una storia d’amore complicata che regala al lettore una buona dose di acidità di stomaco, facendolo soffrire da morire. Perché l’amore che condividono Mia e Creed è uno di quei sentimenti potenti e totalizzanti, un amore che dovrebbe durare per l’eternità, ma che purtroppo viene messo a dura prova da un destino crudele che si diverte ad incasinare le loro esistenze. Una terribile tragedia si abbatte su Mia portando scompiglio e distruzione, come solo un tornado sa fare, e lei ora ha bisogno di una pausa per rimettere insieme i cocci del suo cuore infranto e lì, accanto a lei, non c’è Creed, ma Noah che è l’unica persona al mondo che può capire cosa la ragazza sta passando, perché lui prova le stesse identiche cose...

mercoledì 18 settembre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #214



Buongiorno splendori,
eccomi qui con la mia rubrica preferita, il  W…W…W… WEDNESDAY inventata dal blog should be reading.  
Vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)

A dire il vero non ho ancora deciso cosa iniziare, ma  “Choosing Us” primo capitolo della serie the pierced hearts duet di M Robinson mi intriga molto. E' un romanzo inedito in Italia ed è un companion della serie Road To Nowhere e di "Lost Boy" quaindi credo che stasera partirò con questo!!

lunedì 16 settembre 2019

NEW ROMANCE RELEASES: LE USCITE DELLA SETTIMANA DAL 16/09 AL 20/09

Buongiorno meraviglie,
sto cercando di fare un planning settimanale per il blog, in modo da pubblicare un maggion numero di contenuti e postare ogni giorno qualcosa, per quanto compatibile con i miei impegni... so già che non riuscirò mai a farlo, ma ci proviamo.
Cerco sempre di postare due recensioni a settimana, che generalmente vengono pubblicate il lunedì e il giovedì, ma con il lavoro e gli impegni quotidiani spesso è difficile riuscirci, ed è già tanto se riesco a pubblicarne una alla settimana. Quindi ho pensato di postare ogni lunedì il post con il recap delle uscite settimanali che non ho nessuna intenzione di perdermi. Quindi probabilmente non saranno indicate tutte le uscite della settimana, ma solo quelle che per me sono imperdibili.
Quindi diamo il via alla nuova "rubrica" settimanale: New Romance Releases.

venerdì 13 settembre 2019

RECENSIONE: STRADA VERSO IL NULLA - M. ROBINSON


Titolo: Strada verso il nulla

Serie: Road to nowhere #1

Autore: Monica Robinson

Casa Editrice: Quixote edizioni

Data di Pubblicazione: Luglio 2019

Pagine:350

TRAMA:
Una volta ho letto che ogni guerriero spera in una morte onorevole, e l’avrebbe trovata. Sono sempre andato a cercare la mia fine, ma nemmeno il Tristo Mietitore mi voleva.
Sono stato addestrato per uccidere. Sono stato addestrato a non chiedere il perché. A prendere ordini e a marciare dritto.
Vita o morte.
Uccidi o muori.
E non sto parlando solo della vita militare. Sto parlando della vita che mi ha portato su una strada verso il nulla.
La mia vita.
Ho combattuto per i miei fratelli.
Ho combattuto per la mia famiglia.
Ho combattuto per il mio paese.
E ho combattuto per lei…
Non mi ero mai reso conto che avrei anche potuto morire per loro…

Cosa Penso:


Sbagli e rimorsi. Scelte e decisioni. Vita e morte. Tutto si fondeva in una serie di colori che dipingevano un’immagine spaventosa. Non c'era modo di tornare indietro.
Strada verso il nulla” è il secondo capitolo della duologia Road To Nowhere di Monica Robinson, ovvero la serie di romanzi strettamente legata a “Lost Boy” (click sul titolo per la mia recensione), che sarebbe consigliato leggere prima di quest’ultimo libro, ma siccome io faccio sempre tutto al contrario, non ho rispettato l’ordine di uscita. Fondamentalmente perché questo romanzo non mi intrigava e io lo avevo segnato con una bella X rossa e bollato come libro da non leggere.
Perché vi starete chiedendo?
Be, la risposta è semplice in realtà: sono una cretina, ecco perché!
Dovete sapere che quando si tratta di scegliere un libro nuovo, di un autrice che nono conosco, mi affido principalmente al mio sesto senso libresco, quello che si accende ogni volta che vedo un libro che mi intriga, ma ragazzi il mio sesto senso non è infallibile e a volte fa cilecca. E questa volta ha fallito clamorosamente, perché questa storia cruda e dura è accattivante da morire e io ho adorato ogni singolo istante di lettura.
Ho adorato la storia.
Ho adorato i personaggi.
E, soprattutto, mi sono innamorata follemente lo stile di scrittura della Robinson.
La storia è narrata attraverso il doppio pov dei due protagonisti: Mia Ryder e Creed Jameson.

mercoledì 11 settembre 2019

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: PER SEMPRE LA MIA RAGAZZA - HEIDI MCLAUGHLIN

Titolo: Per sempre la mia ragazza

Serie: Baumont #1

Autrice: Heidi McLaughlin

Casa Editrice: Triskell edizioni

Data di pubblicazione: 11settembre 2019

Pagine: 243

TRAMA:

Liam non aveva in programma di diventare una rockstar. 
La sua vita era stata tutta pianificata. Football al college. Entrare nella NFL. Sposare la sua ragazza, con la quale avrebbe passato il resto della vita.
Eppure le ha spezzato il cuore il giorno in cui le ha detto che se ne sarebbe andato. Era giovane e pensava di aver preso la decisione migliore per lui, ma era quella sbagliata per loro come coppia. 
Liam ha riversato tutta la sua anima nella musica, ma non ha mai dimenticato lei, la sua Josie. Né il suo odore, o il suo sorriso.
E ora Liam sta tornando a casa dopo dieci anni, per piangere la perdita di un amico comune.
Rivedrà Josie, rivedrà la sua ragazza. 
Sarà in grado di spiegarle ciò che l’ha portato a dividersi da lei e soprattutto sarà in grado di riprendersi l’amore della sua vita?

Cosa Penso:





«Non averti nella mia vita è stato difficile. Mi manca tutto di te, e mi sveglio la mattina e penso “che cazzo ho fatto?” Perché avevo la ragazza più bella del mondo al mio fianco e l’ho lasciata per… Questo?» 
Per sempre la mia ragazza” è il primo capitolo della serie Beaumont di Heidi McLaughlin, un libro in uscita proprio oggi che ho avuto il piacere di leggere in anteprima grazie alla Triskell che mi ha omaggiato di una copia Arc. 
Fin da quando ho letto la trama, questo libro, mi ha incuriosita tantissimo e posso davvero dire di avere adorato questa storia e che l’autrice scrive storie semplici in maniera davvero deliziosa e sono certa che l’adorerete.
Per sempre la mia ragazza” è uno di quei romanzi che mi piace definire da coccola. Avete presente quelle storie dolci che riempiono il cuore d’amore e scaldano come solo un caldo abbraccio sa fare? Quelle storie che sono l’ideale quando si ha voglia di dolcezza e romanticherie, magari perché si è appena usciti da una lettura forte e dura e si ha bisogno di qualcosa di soft e confortante. Ecco questa storia è proprio una di quelle storie. 

mercoledì 4 settembre 2019

W...W...W...WEDNESDAY #213



Buongiorno splendori,
In questi mesi estivi avevo messo le rubriche in pausa, ma ora è settembre e anche se le temperature sono ancora molto alte, da sempre settembre per me segna l’inizio del nuovo anno, come se fossi rimasta ferma ai tempi della scuola… e quindi eccomi qui di nuovo la mia rubrica preferita, il  W…W…W… WEDNESDAY inventata dal blog should be reading.  
Vi ricordo, come sempre, che potete partecipare tutti rispondendo alle tre domandine che trovate qui sotto, quindi bando alle ciance e partiamo.

·         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

·         What did you recently finish reading? (Qual è il libro che hai appena finito?)

·         What do you think you’ll read next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)
What are you currently reading?
(Cosa stai leggendo?)

Sto leggendo “Per sempre la mia ragazza” di Heidi McLauglhlin, primo capitolo della serie Baumont.
Una lettura in anteprima grazie alla Triskell che mi ha omaggiato di una copia digitale e li ringrazio di cuore perchè sto amando questo libro di cui vi parlerò qui sul blog l’11 settembre.

martedì 3 settembre 2019

TOP TEN TUESDAY #10



Buongiorno meraviglie, 
come vi ho anticipati nela post con il recao delle letture estive, con settembre voglio ricominciare a postare tutte le rubriche vecchie e magari introdurne alcune di nuove e quindi sono qui oggi con episodio della TOP TEN TUESDAY, rubrica librosa inventata dal blog The Broke and the bookish che poi ha passato il testimone a The Artist Reading Girl (qui).

L'Argomento di oggi, devo confessore, che non mi piaceva affatto, perchè bisognava stilare una top ten dei libri che sono al di fuori della nostra comfort zone, ma che ci sono piaciuti, ma purtroppo io non ne ho!! Difficilmente Mai mi allontano dal romance e quindi ho cambiato tematica, scegliendo tra quelle passate che non ho ancora fatto. La scelta è stata del tutto casuale; ho chiuso gli occhi e puntato il dito e me ne è venuta fuori una lista davvero carina: 
10 LIBRI CHE HO AMATO, MA DI CUI NON RICORDO NULLA
Vorrei poter dire che me li ricordo tutti, ma purtroppo sarebbe un enorme bugia. La verità è che leggo troppo e, inevitabilmente, alla lunga finisco per scordarmeli! Dimentico i nomi dei personaggi, gli eventi più carini e spassosi e nei casi più gravi tutta la storia, ma vi prego non ditemi che accade solo a me, ditemi che sono in ottima compagnia?? 

Andiamo a scoprire insieme quali sono i miei titoli.

lunedì 2 settembre 2019

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: LOST BOY - M. ROBINSON



 Titolo: Lost Boy

Autore: M. Robinson 

Casa Editrice: Quixote Edizioni

Data D’uscita: 1 Settembre 2019

Pagine: 501

TRAMA:
In un mondo in cui non avevo nessuna voce in capitolo, la violenza era diventata il mio rifugio, e tutto il resto non aveva importanza.
Neanche la mia vita.
Prima di lei.
Skyler Bell.
Tutto ha avuto inizio la prima volta che ho sentito quella voce.
Mi ha donato la speranza di un domani.
Il mio primo amore era un concentrato di tutto.
Vorace.
Folle.
Per l'eternità.
Mio.
Solo che non avrei mai immaginato che esistessero dei segreti che dovevano essere condivisi.
Bugie che dovevano essere confessate.
Verità che dovevano essere svelate.
Demoni che dovevano restare sepolti.
Quando ho capito che l'aggressività, il desiderio, la tristezza e il rimpianto nei suoi occhi rispecchiavano i miei stessi sentimenti, è stato troppo tardi.
L'amore non è arrivato da me sotto forma di tormento, ma come tutto ciò che avevo sempre desiderato.
Allontanarmi non era possibile, eppure era l'unica scelta che avevo.
Avevo finalmente scoperto il prezzo dell'amore e mi era costato...
L'anima. 

Cosa Penso:

Prima di iniziare la recensione di “Lost Boy” di Monica Robinson devo fare una piccola premessa. Questo romanzo è uno stand alone, ciò significa che non fa parte di una serie, tuttavia possiamo definirlo come un companion della duologia Road to Nowhere, per cui sarebbe consigliato, per non perdersi nessun elemento importante della storia, leggere prima la serie precedente dell’autrice. Io personalmente non l’ho letta, è una duologia che avevo completamente ignorato quando era uscita e che non mi intrigava un granché. Ho scoperto solo a lettura finita di “Lost Boy” che questo romanzo ne era in qualche modo collegato. Credo che sia superfluo dire che ho già recuperato i libri precedenti e che mi metterò a leggerli in brevissimo tempo, ma se vi state chiedendo se la storia è comunque comprensibile senza aver letto gli altri, la mia risposta è sì, ma credo che sarebbe meglio seguire l’ordine dell’autrice. 
Bene, ora che ho fatto la mia premessa posso partire con la recensione di “Lost Boy”, anche se parlarvi di questo romanzo è dannatamente difficile e complicato perché quella che ci narra la Robinson è una storia che ha la capacità di annientare il lettore. Almeno io mi sono sentita così per tutta la durata della lettura: completamente annientata. 

Attraverso il pov alternato dei due protagonisti ci vengono presentati Noah Jameson e Skyler Bell. Li conosciamo che sono solo due bambini di undici anni e vediamo l’evolvere della loro relazione fino a quando ne hanno quasi trenta, ma la loro non è una storia romantica tutta cuori e arcobaleni, ma al contrario è una di quelle love story fatta di alti e bassi, di tira e molla continui, di cuori spezzati e ricuciti, di passione travolgente e dolore lancinante. In parole povere quella che ci narra l’autrice è una love story colma di ansgt e tormento e molto probabilmente vi porterà sulle montagne russe più alte del mondo, facendovi di certo fare un giro meraviglioso, ma che vi lascerà per interminabili istanti appesi ad un filo sottilissimo, con il fiato sospeso e il cuore in gola.

domenica 1 settembre 2019

SUMMARY SUMMER - RECAP LETTURE DI GIUGNO, LUGLIO E AGOSTO



Buon pomeriggio meraviglie meravigliose,
è settembre ed è proprio giunto il momento di riprendere in mano il blog come Dio comanda, per tutta l'estate ho latito pubblicando solo qualche recensione e ho temporaneamente abbandonato tutte le rubriche settimanali e mensili... ma siccome settembre da sempre segna l'inizio di tutte le attività, sia lavorative che scolastiche, è giunto il momento di riprendere seriamente anche con il blog!!
Oggi quindi sono qui con il tradizionale appuntamento mensile in cui vi mostro tutte le letture del mese, solo che sarà in una versione un più ampia, in quanto sarà un wrup up con le letture dell'estate, ovvero tutti quei libri che mi hanno tenuto compagnia da giugno fino ad oggi.
Mettetevi comodi, sorseggiate un te freddo e partiamo con il post, perchè ho davvero tantissime letture da mostrarvi, siccome in luglio, mentre ero in ferie ho letto proprio tanto.
Quindi, bando alle ciance e via con la carrellata