giovedì 25 giugno 2015

RECENSIONE: SCOMMETTIAMO CHE TI FACCIO INNAMORARE? - EMMA HART

Titolo: Scommettiamo che ti faccio innamorare?

 Serie: The game #1

Autrice: Emma Hart

Casa Editrice: Fabbri

Data di pubblicazione:  Giugno 2015

Pagine: 310

Trama:


Maddie ha odiato Braden al primo sguardo. Arrogante, sbruffone, dongiovanni: esattamente ciò che detesta. Certo, è bello e sexy da morire, ha sempre due o tre ragazze che gli ronzano attorno, e chissà chi si crede di essere.
Si meriterebbe una lezione, qualcuna che lo faccia davvero innamorare. Così, quando le amiche la sfidano, Maddie accetta la scommessa: riuscirà a dargli quello che si merita? Anche Braden ha notato Maddie, e da subito: la ragazza non è niente male. Si dice che sia anche una tipa seria e con la testa sulle spalle, ma la sfida lo intriga: un mese per riuscire a portarsela a letto. In fondo, da quel punto di vista non ha mai avuto problemi.
Comincia tutto così, per scommessa. I due iniziano a frequentarsi, a studiarsi, a giocare. Poi, all’improvviso, la posta in gioco cambia: Braden non può fare a meno di provare qualcosa per la ragazza fragile che si nasconde dietro quegli occhioni verdi, e Maddie si accorge che, oltre i muscoli e ai sorrisi da seduttore, ci sono un cuore e dei sentimenti. Maddie e Braden si sono infilati in un mare di guai, perché adesso non conta più vincere o perdere. Adesso conta soltanto sentirsi vicini, essere parte l’uno dell’altro. Un romanzo ironico, vivace, travolgente, carico di sensualità e irresistibile. Il libro, primo della serie “The Game”, è balzato in testa alle classifiche del “New York Times”, facendosi notare dagli editori che si sono poi contesi all’asta l’intera serie.

Cosa Penso:


Ogni tanto ci vogliono dei romanzi leggeri, spensierati e senza pretese. Romanzi che narrano pure storie d’evasione con l’unico scopo di far staccare la spina dopo giornate stressanti di lavoro o di studio. Romanzi che facciano divertire, ridere e perché no anche sospirare! Del resto è questo che cerchiamo noi amanti del romance, giusto? Storie che ci facciano innamorare dei protagonisti. E devo dire che Emma Hart con il primo romanzo della serie The GameScommettiamo che ti faccio innamorare?” riesce proprio in questo intento.

 Scommettiamo che ti faccio innamorare?” ci narra attraverso il pov alternato dei due protagonisti, Maddie e Braden, la loro dolce storia.

Braden e Maddie studenti dell’università di Berkeley in California, sono entrambi giovanissimi ma molto diversi l’uno dall’altra.
Brava ragazza lei.
Casanova incallito lui.
Braden è il classico ragazzaccio tutto muscoli. Un bad boy, un animale da party. Uno di quei ragazzi che se ne frega dei sentimenti per lui l’unica cosa che conta è saltare da un letto all’altro e rotolarsi tra le lenzuola con la biondina di turno.
È bellissimo, con il suo fisco perfettamente muscoloso, e i suoi occhi verdi incorniciati da capelli biondi, corti e setosi. Non ha mai fatto fatica per trovare le ragazze da portarsi a letto, anzi, a dirla tutta per lui fanno la fila. E di certo Barden non si lamenta affatto, purchè siano relazioni da una botta e via. Perché i ragazzi come lui non possono innamorarsi, un cuore non lo hanno. O meglio lo hanno ma in una parte del corpo un po’ più a sud e molto meno nobile del petto.
Maddie, contrariamente, a Braden è la classica brava ragazza.
Nel suo passato ha sofferto tanto e alcuni eventi hanno segnato irrimediabilmente il suo cuore. E con il suo passato sta ancora facendo i conti, soprattutto con suo fratello, che non sopporta perché un po’ troppo simile a Braden.
Maddie odia i ragazzi come lui, e vorrebbe tanto fargliela pagare.
Braden, al contrario, ama  le ragazze come Maddie,  e vorrebbe tanto entrale nelle mutandine.
Ed è così che entrano in gioco gli amici di lui e lei e li coinvolgono in una vera e propria sfida, una scommessa d’amore.
Ognuno all’insaputa dell’altro ha un mese di tempo per vincere la scommessa fatta con i rispettivi amici.
Maddie ha un mese per far innamorare Braden di lei per poi scaricarlo spezzandogli il cuore.
Braden ha un mese di tempo per entrare nelle mutandine di Maddie. Non che per lui ci voglia un mese per portarsi a letto una ragazza, ma Maddie non è come le altre. Lei è speciale.

È così che i protagonisti del romanzo iniziano a frequentarsi. Per scommessa, per gioco.
Ma si sa, quando in un gioco sono coinvolti i sentimenti e il cuore, anche se è tutta una finzione, le cose non possono andare a finire bene. E rimanere scottai è molto più semplice del previsto!
Così tra una passeggiata sulla spiaggia, un frappuccino con gocce di cioccolato di Starbucks  e muffin ai mirtilli, Braden e Maddie iniziano il loro folle gioco. Un gioco fatto di baci bollenti e confessioni segrete.
E la posta in gioco fa presto a cambiare.

"Mi rannicchio contro di lui, con la testa sulla spalla e le gambe intrecciate alle sue. Braden mi cinge con un braccio e con la mano mi accarezza i capelli.
Mi rilasso e penso a tutto quello che è successo nelle ultime due settimane.
Tutte le mie lotte sono state inutili. Erano soltanto un meccanismo di difesa per proteggermi e non lasciarmi ferire dal gioco.
Ma il problema è proprio questo. Sono stata così impegnata a giocare che non mi sono resa conto di essere diventata soltanto una pedina. In qualche modo le regole devono essere cambiate senza che io me ne accorgessi, perché mi sto innamorando di Braden Carter."
Maddie




"Le scosto i capelli dal viso. Lei arriccia il naso e si stringe a me. Poso un bacio sulla sua fronte e lei mi accarezza la pancia. Non so quando ha cominciato a piacermi così tanto. Forse è stato quel giorno sulla spiaggia, quando mi ha raccontato di sua madre, oppure quando si è ingelosita per quella ragazza alla mensa e le ha risposto per le rime. Può essere stato durante una delle nostre sessioni di baci, o magari quando cercavo di concentrarmi sulla lezione di inglese giocando con i suoi capelli.
O forse mi è sempre piaciuta. Forse mi ha sempre ispirato una grande tenerezza che ho cercato di mascherare con l’attrazione sessuale.
Non lo so. So soltanto che le voglio molto bene e che il gioco si è trasformato. Sta diventando vero, qualcosa a cui non posso rinunciare. E anche per Maddie è lo stesso.
Per lei adesso sono una presenza importante."
Braden



Maddie si rende conto che Braden, quel ragazzo apparentemente superficiale e insensibile in realtà sotto al petto muscoloso ha un cuore d’oro, e dentro di se nasconde tanta dolcezza e  la capacità di farle tornare il sorriso negli attimi più duri baciandole le lacrime agli angoli degli occhi.
Allo stesso modo anche Braden si rende conto che Maddie è speciale. È una ragazza  dolce e ha un gran bisogno di amore.
Maddie è l’unica capace di scatenare in Braden una fortissima gelosia se solo parla con un ragazzo ed è l’unica che riesce a trasformarlo in un uomo delle caverna con un fortissimo senso di possessività.

«Non sono una tua proprietà, Braden, 
e non voglio essere trattata come se lo fossi.»
«Tu sei mia, Maddie.» 
Mi solleva il mento con un dito e io lo respingo.
«Non essere possessivo, Braden. Non sopporto di essere controllata.» 
Mi volto e lui mi afferra per la vita, attirandomi di nuovo a sé
 e stringendomi forte. 
«Con te non sono possessivo, Maddie»
 mi sussurra all’orecchio. 
«Sono soltanto protettivo, e c’è differenza. 
Non mi sognerei mai di controllarti o di dirti ciò che devi o non devi fare, ma so che tutti i ragazzi del college vorrebbero essere al mio posto, soprattutto Kyle. E lo sai perché? 
Perché sei maledettamente bella.» 
Mi sento mancare il respiro. 
«Tutti ti vogliono, ma solo io ti ho, e non sono disposto a correre il rischio che uno di loro ti porti via da me. 
Perché tu sei mia, angelo!»



Il confine tra gioco e realtà è  labile e si fa presto a superarlo, soprattutto quando l’unica cosa che conta è la voglia di stare insieme, sentirsi vicini e amarsi. Ma cosa accadrà quando verranno scoperte le carte del gioco che ha dato inizio a tutto?

Come ho detto più su questo è un romanzo leggero. Un libro perfetto per queste giornate estive.
Un romanzo con una trama, forse, non particolarmente originale ma scontata. Comunque Emma Hart con il suo stile genuino, fresco e ricchissimo di dialoghi riesce ad appassionare e regalare, così, ore spensierate in compagnia dei protagonisti.
La Hart ha scelto di alternare entrambi i pov dei due protagonisti e questa è una scelta stilistica che apprezzo sempre tanto,  perché permette a noi lettori di avere una visione completa delle sensazioni, ed emozioni di entrambe le parti in gioco. In oltre io adoro i pov maschili, e Braden non mi ha affatto delusa.
Oltre a Braden e Maggie abbiamo la possibilità di incontrare e conoscere anche i loro amici che sono spassosissimi e super divertenti, e saranno proprio loro i protagonisti degli altri romanzi della serie e personalmente non vedo l’ora di conoscerli meglio.

Come al solito mi sto dilungando troppo… Vi consiglio questo romanzo se amate i new adult leggeri e spensierati e storie d’amore, forse un po’ banali, ma comunque capaci di far sospirare! 

Il mio voto:



6 commenti:

  1. è nella mia lista appena lo leggo ripasso e rileggo la tua recensione, non voglio rovinarmi troppo la sorpresa. Come sempre i nostri gusti si accostano sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Susy, abbiamo gusti abbastanza simili!!! Fammi sapere quando lo avrai letto e recensito... vengo a vedere cosa ne pensi!!!!

      Elimina
  2. ciao se passi da me ti ho nominata per una bella iniziativa
    http://imieimagicimondi.blogspot.it/2015/06/colors-books-book-tag.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susi, passo subito da te a dare una sbirciatina ^_^

      Elimina
  3. l'ho finito oggi e come dici è una lettura estiva, senza troppe aspettative. Ho letto che ci saranno i seguiti dove i protagonisti saranno i loro amici ma non so se leggerle perchè su questo mi aspettavo qualcosina in più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si nei seguiti i protagonisti saranno gli amici, a me è piaciuto abbastanza una lettura leggere l'ideale per staccare la spina...

      Elimina