martedì 5 maggio 2015

RECENSIONE: TUTTO IN UNA SOLA NOTTE - KYLIE SCOTT

Titolo: Tutto in una sola notte

Serie: Stage Dive #1

Autrice: Kylie Scott

Casa Editrice: Newton Compton

Anno di pubblicazione: Aprile 2015

Pagine: 311

Trama:


I piani di Evelyn Thomas per festeggiare il suo ventunesimo compleanno a Las Vegas erano grandiosi. Non aveva certo previsto di svegliarsi sul pavimento del bagno della sua stanza d’hotel, con i postumi di una sbornia madornale e un uomo tatuato, seminudo e molto attraente accanto ad assisterla. E, ciliegina sulla torta, un diamante al dito grande abbastanza da spaventare. Se solo riuscisse a ricordarsi come tutto ciò possa essere accaduto, sarebbe già qualcosa… Lui si ricorda tutto, invece: si chiama David, è il chitarrista di una rock band di successo, gli Stage Dive, e da meno di dodici ore pare sia il marito di Evelyn. E adesso? Che fare? E se non si fosse trattato solo di un errore dovuto ai fumi dell’alcol?


 Cosa Penso:



Parliamo di RockStar!!!!

RockStar: un mondo snobbato dal panorama libresco italiano ma molto in voga oltre-oceano, dove le autrici straniere scrivono innumerevoli storie su questi affascinanti animali da palcoscenico.

Dopo essermi fatta conquistare da Kellan Kyle e aver amato alla follia Jake Whaters non vedevo l’ora di buttarmi di nuovo nella mischia delle groupies impazzite e conoscere l’ultima rockstar sbarcata in Italia: David Ferries – chitarrista della Rock-Band di fama mondiale gli Stage Dive.
David non ha affatto deluso le mie aspettative ma mi ha conquistata dalla sua prima comparsa.


Immaginate di svegliarvi a Las Vegas sdraiate nel bagno della vostra stanzetta d’albergo con un dopo sbronza da paura e un affascinante adone di bellezza con profondi occhi blu, lunghi
capelli castani e un fisico perfettamente muscoloso e perfettamente tatuato ma soprattutto mezzo nudo che si prende cura di voi. Molto probabilmente inizialmente sarete piacevolmente confuse e stupite. Ma quando vi accorgete di non avere nessun ricordo della notte appena trascorsa e noterete sull’anulare della vostra mano sinistra un diamante da cinque carati sicuramente a questo punto inizierete, seriamente, a dare i numeri. Ecco, questo è proprio quello che è successo a Evelyn, la nostra protagonista.
Rimase a fissarmi a lungo. «Non ti ricordi?».
Proprio non me la sentivo di rispondere. «E cosa sono? Due, tre carati?»
«Cinque».
«Cinque? Caspita».
«Cosa ti ricordi?», domandò con voce un po’ più dura.
«Be’… è tutto confuso».
«No». Il cipiglio si accentuò al punto di deformare il suo bel viso. «Mi stai prendendo per il culo? Davvero non ricordi?».
Cosa dire? La mia bocca rimase spalancata, inutile. C’erano un sacco di dettagli che non ricordavo. Ma una cosa la sapevo per certo: Cartier non faceva bigiotteria. La testa cominciò a girarmi, sentii una stretta allo stomaco e la bile salirmi su per la gola. Era perfino peggio di prima. Ma non avrei vomitato davanti a quel tizio. Non un’altra volta.
Fece un respiro profondo, le narici allargate. «Non credevo che avessi bevuto così tanto. Cioè, sapevo che avevi bevuto, ma… cazzo. Davvero? Non ricordi quando siamo andati in gondola al Venetian?»
«Siamo andati in gondola?»
«Cazzo. Ah, e quando mi hai comprato l’hamburger? Te lo ricordi?»
«Mi spiace».
«Aspetta un minuto», disse, guardandomi con gli occhi socchiusi. «È uno scherzo, vero?»
«Mi spiace davvero tanto».
Indietreggiò, allontanandosi da me. «Fammi capire bene, non ricordi niente?»
«No», dissi, deglutendo sonoramente. «Cosa abbiamo fatto ieri notte?»
«Ci siamo sposati, cazzo», sbottò.
Questa volta, non riuscii ad arrivare al water. 

Ev è una giovane ragazza con un piano di vita ben preciso da rispettare. Tutto il suo futuro è ordinatamente pianificato e stabilito e di sicuro il suo grande piano non prevede sposare un perfetto sconosciuto nella città del peccato in preda a deliri alcolici.
Ma niente panico!
Tutto è ancora risolvibile.
Il divorzio è l’unica soluzione possibile per Evelyn – solo in questo modo può rimettere tutto a posto e far si che nessuno venga a scoprire questo suo colpo di testa. I suoi genitori non lo sapranno mai e riuscirà, dunque, a evitargli una cocente delusione.
Quello che Ev ancora non sa è che il suo affascinante maritino non è un semplice ragazzone affascinante ma è David Ferries.
David Ferries il figlio del Rock&Roll.
David Ferries il chitarrista della rock band più in voga del momento – gli Stage Dives.
La notizia del loro matrimonio ha già fatto il giro del mondo. E orde di paparazzi impazziti perseguitano la povera Evelyn appostandosi in tutti i luoghi che è solita frequentare compresa la casa dei suoi genitori.
Tutto sembra andare a rotoli. Ma le cose possono ancora essere sistemate. L’unica soluzione sembra quella di trasferirsi per un breve periodo a Los Angeles: nascondersi nella casa degli Stage Dive, far calmare le acque e firmare le carte per l’annullamento e tornare alla sua vecchia vita dimenticando per sempre questo colpo di testa.
Ma cosa accadrebbe se Evelyn si rendesse conto che David non  una semplice rock star affamata di successo, fama e donne e che sotto la sua dura scorza tatuata nasconde un animo sensibile e di una dolcezza incredibile?
E se alla fine di quel breve periodo si accorgesse che il loro matrimonio non è stato solo un terribile errore causato dai fumi dell’alcol?


Be, se siete minimamente curiosi non vi resta che leggere questo romanzo!
Apparentemente “Tutto in una sola notte” non è niente di originale – una storia probabilmente già sentita e vista in televisione almeno un migliaio di volte - ma è lo stile dell’autrice a renderlo un romanzo davvero coinvolgente.
Sappiate che l’ho letto in pochissime ore e che non sono stata capace di staccarmi fino a quando sono giunta alla conclusione.
Kylie Scott ha uno stile giovane e incredibilmente scorrevole.
Ha dosato alla perfezione passione, divertimento, ironia e tanto romanticismo.
I dialoghi sono brillanti e in più occasioni mi hanno strappato un sorriso.
I personaggi li ho adorati, è stato semplice affezionarsi a loro.
Per la prima volta non ho avuto la tentazione di strangolare la protagonista femminile. Evelyn è una tipa tosta. È una ragazza forte e che non si piange addosso, ma si rimbocca le maniche e cerca di sistemare gli errori che ha commesso. È una ragazza giovane  con un piano preciso per il suo futuro. Ma deva ancora fare chiarezza su molte cose e prendere delle decisioni importanti. Probabilmente si è comportata in modo stupido a Las Vegas, ma quella potrebbe essere stata la scelta migliore della sua vita.

David mi ha conquistata fin dall’inizio. Apparentemente è la classica RockStar con una vita sregolata fatta di notte brave a base di alcol e tanto sesso. Il classico bad boy, il tipico ragazzaccio tatuato ma in realtà sotto i tatuaggi e muscoli nasconde molto altro: un dolcissimo cuore d’oro.
Un cuore che è stato spezzato da una precedente relazione ma che ha una voglia matta di tornare a battere e palpitare d’amore per una brava ragazza.
David vuole un po’ di normalità.
«Mi hai chiesto se tu fossi il mio modo per vivere una vita normale. Ho bisogno che capisca che non è così. Stare con te, quello che sento per te, tutto questo mi fa trovare contatto con la realtà, ma solo perché mi fa mettere in discussione ogni cazzo di cosa. Mi fa venire voglia di migliorarmi, di essere una persona migliore. Non posso nascondermi o inventare scuse di merda quando si tratta di te, perché non funzionerebbe. Nessuno di noi è felice a stare così e io voglio che tu lo sia…». Corrugò la fronte e le sue sopracciglia scure si mossero. «Capisci?» 
«Credo», sussurrai, provando una violenta compassione per lui.
Cerca quella normalità che gli manca da tanto tempo e  che metta temporaneamente fine alla sua vita sregolata fatta di alcol e notti brave. Ed Evelyn potrebbe dargli quello che vuole.
Quando erano a Las Vegas ha notato in lei qualcosa di diverso rispetto alle donne che è solito frequentare, ma se si fosse sbagliato? Per avere la conferma deve solo conoscerla meglio e aiutarla a recuperare la memoria perduta!

Insomma ragazzi, questo è un romanzo semplice. 
Un romanzo senza drammoni intensi e protagonisti con passati turbolenti e dolorosi. Ma è il romanzo perfetto per passare qualche ora di svago assieme ad una rock stare decisamente bollente.
Ora non vedo l’ora di conoscere in modo più approfondite gli altri componenti della serie.

Il mio voto:

8 commenti:

  1. E' da tanto che vorrei leggere questo libro, ma credo che dovrò aspettare finiti gli esami :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, anch'io con gli esami alle porte ho rallentato molto le letture. Questa settimana sono riuscita a recuperare un pochino i romanzi arretrati ma solo perchè ho studiato tantissimo il mese scorso!!! Comunque questa è una lettura carina e leggera te la consiglio!!!

      Elimina
  2. Anche a me è piaciuto tanto. Sono rari i romanzi che riescono ad essere leggeri senza essere superficiali o sciocchi. Bella recensione! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice!!! si è stata una lettura piacevole e poi con un protagonista come David è impossibile non farsi travolgere ;)

      Elimina
  3. Aggiudicato! Sarà una delle prossime letture!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica, fammi sapere cosa ne pensi!!!

      Elimina
  4. Mi hai convinta! Mi sa che lo aggiungerò in WL!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungi, aggiungi Jessica. Se ti piacciono i romanzi vagamente hot e non troppo impegnativi questa è sicuramente una lettura da non perdere!!!

      Elimina